Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 17 Aprile 2024

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:454 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:480 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:665 Crotone

L'I.C. Papanice investe i…

Mar 01, 2024 Hits:1297 Crotone

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:1418 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:1256 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:1425 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:1474 Crotone

Negli ambiti del progetto culturale "Caffè Letterario La Luna e il Drago", per la promozione del territorio e del genius loci, ideato e curato da ANNA MONTELLA, Presidente del "Premio Amalia Guglielminetti", scrittrice, operatrice culturale e della comunicazione, promotrice culturale, già giornalista pubblicista, esperta in marketing no profit e comunicazione sociale, è stato recentemente istituito il "PREMIO AMALIA GUGLIELMINETTI" - per la valorizzazione della figura femminile nel campo delle Arti, delle Lettere e delle Scienze - che, verrà assegnato ogni anno a "Figure femminili di grande rilievo per il loro versatile operato culturale nel panorama nazionale contemporaneo".
In occasione della prima edizione 2023, il riconoscimento è stato conferito alla nostra stimata collaboratrice
DANIELA CECCHINI, Giornalista freelance, scrittrice appassionata di poesia, press office, critico letterario ed operatrice culturale impegnata nel sociale; con trascorsi come modella e testimonial di campagne pubblicitarie per noti marchi, attrice per il piccolo e il grande schermo e per fotoromanzi Grand'Hotel.
Nata a Roma, dove ha compiuto gli studi universitari in Giurisprudenza e Scienze dell'Amministrazione laureandosi "cum Laude", è Accademica onoraria presso note istituzioni di caratura internazionale. Ha ricevuto ambiti riconoscimenti per il contributo alla promozione culturale, alla divulgazione della poesia e per l'impegno profuso nell'ambito giornalistico e sociale attraverso la sua proficua attività umanistica e per aver contribuito a valorizzare la ricerca letteraria, giornalistica, strutturale e creativa.
AMALIA GUGLIELMINETTI - nata a Torino nel 1881, è una scrittrice, giornalista d'avanguardia, brillante poetessa che, attraverso la lettura della sua voce lirica e prosastica, emerge come una donna emancipata, libera, moderna, alla continua ricerca di sé.
Amalia Guglielminetti è stata uno dei più clamorosi casi di "damnatio memoriae" della letteratura novecentesca, sprofondata ingiustamente nell'oblio.
La sua opera non ha trovato posto nelle antologie scolastiche. Persino le sue ultime volontà relative alle modalità di sepoltura - una tomba a piramide con l’iscrizione “Essa è pur sempre quella che va sola” - e l’istituzione di un premio a suo nome, sono rimaste inascoltate.
Infatti, se per il recupero letterario ed umano dell’artista, in anni recenti, si siano adoperati in diversi attraverso pubblicazioni di ampio respiro, lo stesso non si è verificato per quanto riguarda quel suo desiderio di un Premio a lei dedicato, rimasto a tutt'oggi disatteso.
A circa 8o anni dalla sua scomparsa, è il progetto culturale Caffè Letterario La Luna e il Drago, nella figura di Anna Montella, a raccoglierne il testimone.

In occasione del 210° anno dalla fondazione dell'Accademia Tiberina, oltre a tutte le attività coerentimente collegate e volte al raggiungimento dei comuni obiettivi umanistico - culturali prefissati dall'Accademia stessa, i Dipartimenti istituzionali, in sinergia e piena collaborazione, hanno promosso due Bandi a concorso, intitolati in primis al fondatore G. Belli ea due Accademici recentemente scomparsi, Francesco Lami e Brunello Gentile.

I due bandi: I° Concorso Internazionale di Arti visive “Dalla Poesia alla Pittura” e I° Concorso Letterario Internazionale sono scaricabili - in lingua italiana, in spagnolo e in inglese - sul sito web ufficiale dell'Accademia: www.accademiatiberina.it dal 15 settembre 2023, dato che ha segnato l'inizio delle iscrizioni.
Inoltre, è possibile reperire i bandi e la documentazione ad essi collegata anche al seguente link:
https://accademiatiberina.it/bandi-e-concorsi/
Sul sito verranno periodicamente pubblicati aggiornamenti relativi ai concorsi e, in itinere, quant'altro gli gli organizzatori riterranno rilevante rendere noto.
Entrambi i concorsi prevedono la partecipazione gratuita delle Scuole.
Si evidenzia che per eventuali chiarimenti e/o informazioni è possibile scrivere a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Le opere dovranno essere inviate entro e non oltre le ore 24:00 del 15 marzo 2024.
La cerimonia di premiazione avrà luogo il 5 luglio 2024 nella splendida cornice della Sala dei Cinquecento a Firenze, con inizio alle ore 17,30.

La Giuria del I° Concorso Letterario Internazionale, nominata dall'organizzazione del Premio, è composta da illustri personalità del mondo culturale con comprovata esperienza, ed è inserita in elenco: Presidente 

Onorario: Alessandro Quasimodo - Regista. Attore – Presidente di Premi Letterari Internazionali – Poeta e Scrittore.

Presidente Giuria: Antonietta Micali - Direttrice Dipartimento Letteratura dell'Accademia Tiberina, Insegnante, Poetessa internazionale, Scrittrice, critico letterario, Saggista, Membro Comitato Organizzatore Panorama International Festival “2023 e Membro della Giuria per la Biennale Hynnography Project della Writers Capital International Fondation.

Vice Presidente di Giuria: Franco Spada - Direttore Dipartimento Arte dell'Accademia Tiberina, Grafico, Curatore di Mostre e Membro Comitato Organizzatore Panorama International Festival “2023.

Joan Josef Barceló – Poeta, Scrittore, Pittore e Scultore Internazionale Consigliere capo Writers Capital Fondation ( Chief Advisor Writers Capital Foundation ) Editore Associato Writers Capital Edition (Associate Editor Writers Capital Edition) Membro FIAG – Fantapia International Group Korea (Membro della FIAG –FantapiaInternational Group Korea) Membro del Comitato Direttivo BIEAF 2023 Korea (BIEAF 2023 Steering Commitee Member – Korea).

Antonio Barracato - Poeta, Scrittore, regista, fotografo e Presidente del Premio Letterario Internazionale di Poesia e Narrativa Città di Cefalù e Presidente del Concorso Internazionale di Corto Poesia Italiana.

Pierfranco Bruni - Poeta e Scrittore, Saggista, Candidato al Premio Nobel della Letteratura.

Giorgia Catalano - Poetessa, scrittrice, critico letterario e speaker radiofonica.

Daniela Cecchini - Giornalista freelance. Corrispondente dall'Italia per il magazine francese “La Voce”. Ufficio Stampa. Accademica e Società Onoraria presso Istituzioni di notevole levatura internazionale. Scrittrice e critico letterario. Pluripremiata alla cultura, alla carriera e all'eccellenza.

Daniela de Scorpio - Poetessa - Pittrice; Scultrice, Accademica Tiberina.

Nuccia Di Gennaro - Funzionario Incardinato al Servizio Cultura della Città Metropolitana di Messina.

Irene Doura – Kavadia – Segretario Generale della Writers Capital Foundation (Segretary General Capital Fondation) Capo Edizioni Writers International Editor (Editor in Chef a Writers International Edition) Direttore di Accademy International Language Centres.

Luca Filipponi - Presidente del Premio Internazionale Letterario e di Arti Visive “Art Menotti Festival di Spoleto” (Festival dei due Mondi), Critico d'Arte e Organizzatore di Eventi.

Rita Iacomino - Presidente dell'Associazione “Rette Parallele” e del Premio “Parole in Transito”, poetessa, scrittrice, critico letterario e organizzatrice di eventi.

Arjan Kallco - Poeta, scrittore, giornalista e ambasciatore di cultura nel mondo.

Meri Lolini - Scrittrice, Critico Letterario.

Lorenzo Masi - Direttore Operativo Premio Lord Byron Porto Venere Golfo dei Poeti.

Anna Montella - Scrittrice, operatrice culturale e della comunicazione, già giornalista pubblicista, promotrice culturale, ideatrice/curatrice del progetto Culturale Caffè Letterario La Luna e il Drago, responsabile Segreteria della Camerata dei Poeti di Firenze.

Ester Palma - Giornalista del Corriere della Sera e Scrittrice

Tinto - Nicola Prudente – Scrittore, Autore, Conduttore Radio e Conduttore televisivo di programmi: “Camper e Linea Verde Orizzonti” Rai1, sempre su Rai1 ha fatto parte del cast fisso di Antonella Clerici “La Prova del cuoco”, “Decanter” Rai2 e “Mica Pizza e Fichi” La7 e tanti altri ancora.

Federico Toro - Scrittore e curatore di testi della nota rivista Confidenze.

La Giuria del I° Concorso Internazionale di Arti visive “Dalla Poesia alla Pittura”, nominata dall'organizzazione del Premio, è composta da illustri personalità del mondo culturale con comprovata esperienza, ed è inserita in elenco: Presidente Onorario: Cav 

. Dott. Franco Antonio Pinardi - Presidente dell'Accademia Tiberina di Roma.

Presidente Giuria: Franco Spada - Direttore Dipartimenti Arte dell'Accademia Tiberina, Grafico, Curatore di Mostre e Membro Comitato Organizzatore Panorama International Festival “2023.

Vice Presidente di Giuria: Antonietta Micali - Direttrice Dipartimento Letteratura dell'Accademia Tiberina, Insegnante, Giornalista Freelence Poetessa, Scrittrice, critico letterario, Saggista, Membro Comitato Organizzatore Panorama International Festival “2023 e Membro della Giuria per la Biennale Hynnography Project della Writers Capital International Fondation.Membro dell'Academia Mundial de Cultura e Literatura. Ha ricevuto premi e riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale.

Franca Balla - Pittrice, Accademica Tiberina e Maestra D'Arte.

Joan Josef Barcelo - Poeta, Scrittore, Pittore e Scultore Internazionale Consigliere capo Writers Capital Fondation (Chief Advisor Writers Capital Foundation) Editore Associato Writers Capital Edition (Associate Editor Writers Capital Edition) Membro FIAG – Fantapia International Group Korea (Member of FIAG –FantapiaInternational Group Korea) Membro del Comitato Direttivo BIEAF 2023 Korea (BIEAF 2023 Steering Commitee Member – Korea).

Pierfranco Bruni - Poeta e Scrittore, Saggista, Candidato al Premio Nobel della Letteratura.

Daniela Cecchini - Giornalista freelance. Corrispondente dall'Italia per il magazine francese “La Voce”. Ufficio Stampa. Accademica e Società Onoraria presso Istituzioni di notevole levatura internazionale. Scrittrice e critico letterario. Pluripremiata alla cultura, alla carriera e all'eccellenza.

Irene Doura – Kavadia – Segretario Generale della Writers Capital Foundation (Segretary General Capital Fondation) Capo Edizioni Writers International Editor ( Editor in Chef a Writers International Edition) Direttore di Accademy International Language Centres.

Luca Filipponi - Presidente del Premio Internazionale Letterario e di Arti Visive “Art Menotti Festival di Spoleto” (Festival dei due Mondi), Critico d'Arte e Organizzatore di Eventi.

Rita Iacomino - Presidente dell'Associazione “Rette Parallelee e del Premio Letterario “Parole in Transito”, poetessa, scrittrice, critico letterario e organizzatrice di eventi.

Lorenzo Masi - Direttore Operativo Premio Lord Byron Porto Venere Golfo dei Poeti.

Anna Montella - Scrittrice, operatrice culturale e della comunicazione, già giornalista pubblicista, promotrice culturale, ideatrice/curatrice del progetto Culturale Caffè Letterario La Luna e il Drago, responsabile Segreteria della Camerata dei Poeti di Firenze.

Ester Palma – Giornalista del Corriere della Sera.

Marica Pinardi - Poetessa, Accademica Tiberina.

Tinto - Nicola Prudente - Scrittore, Autore, Conduttore Radio e Conduttore televisivo di programmi: “Camper e Linea Verde Orizzonti” Rai1, sempre su Rai1 ha fatto parte del cast fisso di Antonella Clerici “La Prova del cuoco”, “ Decanter” Rai2 e “Mica Pizza e Fichi” La7 e tanti altri ancora.

Pasquale Rineli - Poeta, Scrittore, Accademico Tiberino.

Francesco Scolaro – arch. Critico e Storico dell'Arte.

Alessandro Scolaro-Dott. in Scienze Amministrative e Poeta.

Prof.ssa Venera Torrisi - Poetessa - Accademica Tiberina, Presidente Ass. Musicale F. Musmarra di Catania.

Enti Patrocinanti e Protocolli Intesa:

Comune di Firenze - Writers Capital International Fondation - Associazione Culturale Rette Parallele - Progetto Culturale “La Luna e il Drago” - Parco Letterario Salvatore Quasimodo, Roccalumera (Me) Partner e Media: Menotti Art Festival Spoleto

-

Associazione Culturale "Cenacolo Letterario Italiano" - Associazione Culturale Portus Veneris - Radio 107 Milano - Well TV – Associata SKY - WRN WebRadioNetwork Brembate (MI) - Radio Freedom – Milano - Radio Satelitevisión de América Santiago de Chile.

“Abbiamo pensato ad un metodo innovativo di comunicare la cultura. Spesso le conferenze si svolgono in sale istituzionali, noi facciamo vedere l’archeologia ma anche la cultura in generale. Archeoclub D’Italia, sede di Napoli, ha inaugurato gli Archeo – Aperitivi,  un ciclo di incontri dove in compagnia di un aperitivo si dibatte di cultura, si ascoltano esperti come ad esempio storici dell’arte. E lo facciamo a Nymphè. Nymphè non è una goielleria qualsiasi, è una goielleria aperta da un’archeologa che è riuscita a riprodurre bracciali, oggetti antichi legati al mondo dell’archeologia. Abbiamo inaugurato in questo modo il ciclo di Archeo – Aperitivi, il salotto di cultura e relax che si  terrà una volta al mese, a Napoli. Ecco che ad esempio la conferenza si trasforma in un luogo aperto. La cultura deve essere accessibile a tutti e deve uscire dalle sedi convenzionali, ma deve incontrare la gente quasi per strada. Abbiamo aperto il salotto culturale con una conferenza su Caravaggio all’interno di Numphè immersi nell’archeologia e nei goielli. Terremo un incontro al mese con temi riguardanti sempre Napoli. Abbiamo iniziato con Caravaggio”.  Lo ha annunciato Rosario Santanastasio, Presidente Nazionale Archeoclub D’Italia.

Archeoclub D’Italia, ha inaugurato a Napoli il ciclo di Archeo – Aperitivi in gioielleria con l’archeologia e Caravaggio.

“I giovani di oggi sentono vicino Caravaggio, pittore del naturale, naturalista che dipingeva con estrema realtà quello che vedeva. Il ‘600 era molto complesso, epoca violenta  - ha dichiarato Valentina Certo, giovane, storico dell’arte -  caratterizzata da guerre, da epidemie , da pestilenze, dalla controriforma e Caravaggio dipinge il mito del classico ma anche lo spirituale, il divino. Ecco che vediamo Bacco come un ragazzo, i pellegrini che si inginocchiano. Abbiamo un Caravaggio che si avvicina al popolo”.

 

Sarà un’Italia che metterà in campo un ampio spettro di voci e idee diverse e a volte agli antipodi, che si confronteranno in un proficuo dialogo articolato in numerosissimi dibattiti e incontri per presentare un orizzonte letterario e culturale che prende nutrimento dalle radici del glorioso passato della cultura italiana.

“Radici nel Futuro”, orgogliosa del suo passato ma con lo sguardo sempre rivolto al futuro, l’Italia si presenterà così, dopo 36 anni, alla vetrina editoriale più prestigiosa a livello internazionale, la Fiera Internazionale del Libro di Francoforte che la vedrà presente in qualità di Ospite d’Onore della 76ª edizione nel 2024.

Un racconto inserito nel quadro delle solide tradizioni culturali, letterarie e artistiche del nostro Paese, che, animato dalla tensione creativa tra passato e futuro, proprio grazie a questa è in grado di ampliare l’orizzonte culturale di riferimento, far fronte alle sfide che la società presenta, e definire le tendenze letterarie dei prossimi anni che tanto entusiasmano lettori in tutto il mondo.

Un’occasione da non perdere per raccontare quanto è cambiato da 36 anni fa, quando l’Italia partecipò come Ospite d’Onore alla Fiera sempre prestando attenzione alle nuove istanze creative future.

Ispirati dal motto “Radici nel futuro”, nel corso del prossimo anno circa 120 tra autori e operatori del settore animeranno dibattiti, spettacoli musicali e mostre d’arte in Germania.

"Molti di noi conoscono l'Italia, ma forse solo alcuni aspetti del Paese. Con il programma Ospite d'Onore, tuttavia, la Fiera del Libro intende puntare i riflettori sulla cultura e soprattutto sulla letteratura attuale del Paese ospite - non solo durante i cinque giorni della Fiera, ma durante l'intero anno dell'Ospite d'Onore. Da quando nel 2018 è stato firmato il contratto per la partecipazione dell'Italia come Ospite d’Onore, sono già stati messi in atto diversi programmi di promozione della traduzione, che formano parte fondamentale del programma dell’Ospite d’Onore. Pertanto, sono molto impaziente di vedere nel prossimo anno numerose nuove traduzioni di autori italiani che saranno presentate al pubblico di lettori tedeschi e internazionali. Alla Fiera del Libro di quest'anno saranno già presenti numerosi scrittori italiani con eventi in quartiere fieristico e nella città di Francoforte", afferma Juergen Boos, direttore della Frankfurter Buchmesse.

"Se dovessi descrivere con due aggettivi la cultura italiana che si presenterà a Francoforte nel 2024 sceglierei ‘consapevole’ e ‘sorridente’ perché riflettono bene una maturità ed una curiosità che sono le migliori premesse per andare incontro al futuro. Puntiamo ad offrire un’immagine non stereotipata della Nazione, capace di valorizzare una storia culturale senza eguali ma che al tempo stesso non limiti la propria ambizione nell'esaltare al massimo la creatività delle avanguardie. Ci piacerebbe mostrare a Francoforte una letteratura che veicoli la nostra ricchezza e la nostra vocazione alla libertà. Fare tutto questo con animo sereno è il modo migliore per confermare una componente importante della nostra identità” ha siglato Mauro Mazza, Commissario Straordinario del Governo presentando la sua visione per questa importante vetrina internazionale.

"Trattandosi di una kermesse di rilevanza globale, la Buchmesse 2024 rappresenta un’occasione di eccezionale importanza per il nostro Paese e per la sua cultura, intesa come incontro e confronto virtuoso fra storia, arte, musica, teatro, cinema, moda e paesaggio. Visto il carattere poliedrico dell’evento, il Ministero della Cultura, che qui mi onoro di rappresentare, è impegnato in tutte le sue articolazioni a contribuire al conseguimento del migliore risultato. In quest’ottica, il Ministero e, segnatamente, la Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore attuano politiche di tutela, valorizzazione e sostegno per ciò che potremmo chiamare “costellazione del libro”, che ricomprende le biblioteche, la lettura e la cosiddetta “filiera del libro”. Sarà per noi quindi una preziosa occasione per ripercorrere il nostro variegato e complesso tessuto culturale, un momento di riflessione di noi come comunità che sappia restituirci – come in uno specchio – ciò che in positivo fa dell’Italia l’Italia” ha commentato Paola Passarelli, Direttore generale del Ministero della Cultura - Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore.

“L’Italia che sarà Ospite d’Onore il prossimo anno alla Buchmesse è un Paese dove operano oltre 5mila editori e che pubblica più di 80mila libri a stampa ogni anno. Il livello di pluralismo editoriale italiano è, mi permetto di dire, un unicum in Europa. Francoforte è la nostra occasione per far conoscere all’estero, ancor meglio di quanto sia conosciuto oggi, questo patrimonio eterogeneo di voci, di idee e di storie. Tutte quante” ha dichiarato Innocenzo Cipolletta, presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE).

“Dal 2010 a oggi il numero di diritti di traduzione venduti all’estero dagli editori italiani è quasi raddoppiato e nel 2022 sfiora gli 8mila contratti. Esportiamo molti libri per bambini e ragazzi, circa un titolo ogni tre, ma anche molta saggistica, narrativa, fumetti, libri illustrati.

Il 21 ottobre, alle ore 17.00, presso Villa Galileo a Firenze il chitarrista e compositore Renato Caruso sarà ospite della X edizione di “La Science de l’Art”, Biennale di arte e scienza, per la prima volta ospitata in Italia, dove artisti e scienziati europei collaborano alla realizzazione di progetti ibridi tra le due macroaree.

Ingresso libero, info su https://www.sma.unifi.it/art-531-la-science-de-l-art-a-villa-galileo-eventi-tra-arte-e-scienza.html.

In quest’occasione, Renato Caruso è stato invitato per partecipare al dibattito “Quanto tempo c’è? Dal caos alla mente, l’universo e l’ambiente” insieme al fisico e divulgatore Pietro Centorrino e alla “sound artist” Kirsten Stromberg.

«Musica e scienza si incontrano di continuo in quello che faccio ed è per me un onore poter partecipare ad un evento d’interesse internazionale in cui arte e scienza si mescolano e “comunicano” fra loro racconta Renato Caruso – Da sempre appassionato e divulgatore della “rivoluzione” musicale operata da Vincenzo Galilei, sono emozionato e felice di poter parlare di temi importanti ed attuali nella splendida e prestigiosa cornice di Villa Galileo».

Il dialogo sarà punteggiato dall’artista dall’esibizione live con chitarra acustica di alcuni brani tratti dal suo ultimo album “Thanks Galilei” (ADA Music) uscito lo scorso maggio e disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download.

Così come i precedenti dischi “Pitagora pensaci tu” e “Grazie Turing”, l’album è un omaggio alla passione che Renato Caruso nutre per il binomio musica-scienza. In questo album celebra la famiglia Galilei, sia Galileo che il padre Vincenzo, i primi a parlare di relatività. Vincenzo Galilei, celebre musicista del 1600, fu un vero e proprio rivoluzionario a partire dall’odierna scala musicale fino alla nascita dell’Opera.

Ulteriore omaggio alla famiglia Galilei ad opera di Renato Caruso è rappresentato dal libro “Tempo-Musica”, uscito lo scorso luglio, con la prefazione di Reno Brandoni che conduce il lettore nei meandri del rapporto tra musica e scienza e, grazie a una serie di aneddoti, dimostra il forte legame tra le due discipline. Il libro, infatti, introduce una nuova teoria sulla relatività della musica che l’artista definisce Relativismo Musicale. Secondo questa teoria, la musica non è statica, ma è soggetta a interpretazioni e influenze personali, sia da parte di chi la crea sia di chi l’ascolta. Il tempo e l’emozione svolgono un ruolo fondamentale nella percezione e nell’esperienza musicale, rendendo ogni esecuzione e ascolto qualcosa di unico e irripetibile. La versione premium di “Tempo-Musica”, rilegata con punto singer, è disponibile in esclusiva sul sito www.leruzzole.it.

Renato Caruso, classe 1982, suona dall’età di 6 anni: chitarra e pianoforte sono i primi strumenti ai quali si avvicina. Il chitarrista e compositore lavora per cinque anni presso l’accademia musicale di Ron, “Una Città Per Cantare”, come docente di chitarra classica, acustica ed elettrica, teoria e solfeggio, informatica musicale e responsabile web.  Renato Caruso nel corso della sua carriera si esibisce con artisti del calibro di Ron, i Dik Dik, Red Ronnie, Alex Britti e Fabio Concato. Nel 2015 pubblica il suo primo libro “LA MI RE MI” (Europa Edizioni): un breve saggio-discorso sulla musica e il suo intreccio innovativo con le tecnologie informatiche. Nel 2016 esce il suo primo album di chitarra acustica “ARAM”. Il chitarrista crotonese è l’inventore del genere musicale “Fujabocla”, che mescola vari stili musicali, tra cui il funk, il jazz, la bossa nova e la classica. Nel maggio 2018 pubblica il suo secondo album solo guitar “PITAGORA PENSACI TU”. A luglio dello stesso anno apre il “Fiuggi Guitar Festival”, il più importante festival chitarristico d’Italia, a settembre si esibisce nell’ambito del “City of guitars”, il prestigioso festival internazionale dedicato alle sei corde di Locarno (Svizzera) e ad ottobre è tra gli ospiti del “MEI- Meeting delle Etichette Indipendenti” di Faenza (RA). Nel marzo 2019 apre una data di “Off the record” (la serie di concerti di Francesco De Gregori al Teatro Garbatella di Roma). Nel 2021 ha pubblicato “Grazie Turing” (Believe), album solo guitar, colonna sonora perfetta per immergersi nella lettura del suo libro, “# DIESIS O HASHTAG?” (OneReed, 2021). Nel 2022 ha messo in vendita i suoi primi tre NFT– Non Fungible Guitar (9 AM), Non Fungible Guitar (11 AM), Non Fungible Guitar (11 PM) – legati a un concetto che Renato ha sviluppato, ovvero il concetto di “RELATIVITÀ MUSICALE”. Renato Caruso è compositore e chitarrista per diversi artisti. Attualmente lavora presso diverse accademie come docente di chitarra classica, acustica, T&S e informatica musicale.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI