Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 27 Ottobre 2021

San Giorgio martire a Ragusa, celebrata la Giornata diocesana del sollievo

Un adeguato sostegno ai malati non può prescindere dall’umanizzazione delle cure. Riacquistare la dovuta dimensione di vicinanza tra medico e paziente diventa fondamentale per aiutare quest’ultimo a sopportare al meglio le proprie sofferenze, come un buon soldato di Gesù Cristo. E’ il forte messaggio lanciato ieri in occasione della Giornata diocesana del sollievo inserita nel programma dei solenni festeggiamenti in onore di San Giorgio martire, glorioso patrono di Ragusa. In mattinata, il parroco del Duomo, don Pietro Floridia, ha presieduto una celebrazione eucaristica nel reparto di oncologia dell’ospedale Maria Paternò Arezzo. A concelebrare il direttore dell’ufficio dicoesano per la Pastorale della salute, don Giorgio Occhipinti, e il cappellano ospedaliero, don Salvatore Giaquinta.

Subito dopo la messa, partecipata anche dai pazienti, sono stati liberati dei palloncini rossi, simbolo dell’attenzione nei confronti di chi soffre da parte di quanti si dedicano alla salute dei malati. Nel pomeriggio, poi, la giornata è stata caratterizzata dall’inaugurazione dell’ascensore del Duomo che da adesso in poi garantirà l’abbattimento delle barriere architettoniche permettendo l’accesso all’interno del magnificente edificio di culto ai portatori di handicap. Alla cerimonia hanno partecipato il prefetto di Ragusa, Filippina Cocuzza, il sindaco Federico Piccitto e il vice Massimo Iannucci che, in qualità di assessore ai Centri storici, ha curato l’attuazione del progetto. Subito dopo c’è stata la celebrazione eucaristica presieduta da don Occhipinti a cui, oltre al prefetto e agli altri rappresentanti istituzionali, hanno partecipato anche rappresentanti delle seguenti associazioni: Samot regionale di Palermo con Gaetano Catalano, Samot Ragusa, Lilt di Ragusa, Asp 7 di Ragusa, Caritas diocesana, Unitalsi sottosezione di Ragusa.

Inoltre, per simboleggiare al meglio il significato della giornata, è stata creata un’artistica decorazione con palloncini colorati all’ingresso del Duomo con la scritta “Sollievo”. Un momento simpatico e al contempo suggestivo che non è passato inosservato. Sempre ieri, inoltre, per il programma ricreativo e culturale, all’auditorium San Vincenzo Ferreri, in serata, grande successo di pubblico per il concerto del coro “4Keys” dell’Acm San Giorgio 1892 diretto dal maestro Sebastiano Mercorillo che ha proposto un repertorio variegato, spaziando dal classico alle colonne sonore. Intanto i festeggiamenti proseguono domani con altre iniziative destinate a richiamare fedeli e devoti. Alle 17,30 ci sarà la festa di chiusura dell’anno catechistico mentre alle 18,30 è in programma la recita del Rosario prima della santa messa delle 19. Per quanto riguarda il programma culturale e ricreativo, alle 20 ci sarà la quindicesima edizione della tradizionale podistica di San Giorgio “Memorial Orazio Spataro” a cura del circolo S. Giorgio e del Csi di Ragusa. Alle 20, 30, invece, il concerto del coro polifonico Enarmonia, pianoforte, quartetto d’archi e fiati, diretto dal maestro Salvatore Scannavino, a cura di Ibla Sacra International, presso il Duomo.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI