Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 25 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:906 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1504 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1026 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1725 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2483 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1991 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1982 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1932 Crotone

Depuratore, incontro tecnico Rossano-Corigliano

Depuratore consortile, al via le procedure per la gara d’appalto. Con l’approvazione dello studio di fattibilità, inserito nei piani di investimento previsti dal CIPE, si passa ora all’adozione, attraverso bando pubblico, del progetto preliminare. Prosegue l’iter per la realizzazione di una grande opera infrastrutturale a servizio dell’Area urbana Corigliano-Rossano. Le Amministrazioni cittadine delle due Città a lavoro, in modo sinergico, per accelerare i tempi di costruzione di un’opera che in termini di tutela ambientale rappresenterà una vera e propria rivoluzione copernicana per questo territorio. Opera realizzabile in tre anni.

Soddisfatti i sindaci di Rossano e Corigliano calabro, Giuseppe ANTONIOTTI e Giuseppe GERACI, che ieri (lunedì 14 ottobre) hanno presieduto un incontro tecnico tenutosi presso la delegazione comunale dello Scalo. Alla riunione era presente lo staff dei progettisti che hanno redatto lo studio di fattibilità, guidati dall’Ing. Luigi VULCANO, l’assessore comunale all’Urbanistica, Eugenio OTRANTO, e gli staff tecnico-dirigenziali dei comuni di Rossano e Corigliano.

 

In poco meno di un anno – afferma il Sindaco di Rossano Giuseppe ANTONIOTTI - sono stati compiuti passi da gigante per la realizzazione di un’opera vitale per questo territorio. Con l’elezione del sindaco GERACI, ed il ritorno di una guida politica nella vicina Corigliano con la quale confrontarsi, è ovvio che l’iter procedurale ha avuto un maggiore sostegno e vigore. Sono convinto che la concretizzazione del progetto del nuovo depuratore consortile – aggiunge ANTONIOTTI - infatti, resta al momento l’iniziativa più importante e concreta tra le due città dell’Area urbana Corigliano-Rossano. E su questo ho trovato un sostegno forte nell’amico GERACI, sia operativo che concettuale. Siamo due persone del fare e l’incontro operativo di ieri ne è stata la dimostrazione palese. La conurbazione tra i due grandi centri della Sibaritide è oggi – scandisce ANTONIOTTI - un progetto sostenibile e realizzabile, concretamente, perché ci sono due Amministrazioni che, nonostante l’incessante crisi economica che sta imperversando nell’intero Paese, vogliono programmare lo sviluppo di quest’area strategica della Calabria.

 

Sono soddisfatto – aggiunge il Primo cittadino di Corigliano, Giuseppe GERACI – per l’imponente quanto utile opera che si andrà a realizzare. Sono grato all’amico e collega ANTONIOTTI per aver creduto sin dall’inizio del suo mandato in questo progetto strutturale e ambientale, coinvolgendo in ogni passaggio la mia Città. Con oggi abbiamo messo un ulteriore, importante tassello al rafforzamento e al consolidamento dell’idea concreta di Area urbana. Siamo ormai alla fase di avvio della gara di appalto – conclude il Sindaco – di una grande opera che sicuramente negli anni a venire alleggerirà l’economia dei bilanci dei due comuni ma che soprattutto darà un grosso incentivo al risanamento ambientale del territorio e del nostro mare.

 

L’occasione dell’incontro di ieri, inoltre, è servita ai due primi cittadini a fare il punto sugli altri grandi progetti comuni in itinere: dal Piano strutturale associato (PSA), per finire alla programmazione nei Gruppi di Azione costiera, passando per i Progetti integrati di sviluppo urbano (PISL), al rilancio della Zona franca Urbana e dei Piani locali per il lavoro. La realizzazione del nuovo depuratore consortile e di una nuova rete fognaria di circa 50KM, a supporto di quella già esistente, è prevista nel Piano per il Sud. Questo – ha ricordato ancora ANTONIOTTI – grazie anche all’interessamento dimostrato per questo territorio dal Governatore SCOPELLITI, dall’assessore regionale PUGLIANO e dal consigliere regionale, Giuseppe CAPUTO.  L’investimento economico previsto è pari a 20MILIONI di Euro, di cui 6MILIONI di risorse private e 14MILIONI di risorse pubbliche. Prossimo step la pubblicazione del Bando. - (Fonte: MONTESANTO SAS Comunicazione & Lobbying).

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI