Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 29 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1064 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1565 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1085 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1788 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2549 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2050 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2043 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1993 Crotone

Alitalia investe su Catania

Non era mai accaduto che i vertici del maggior vettore aereo italiano incontrassero i rappresentanti di un territorio – in questo caso la Sicilia orientale – per discutere concretamente delle prospettive di sviluppo, in particolare turistico, con un atteggiamento di grande collaborazione.

È avvenuto grazie al sindaco Enzo Bianco che ha invitato l’ad di Alitalia Gabriele Del Torchio e a venire a Catania “per incontrare una ristretta ma qualificata rappresentanza di amministratori locali, operatori economici, autorità istituzionali”.

I risultati sono di notevole portata per la Sicilia e per Catania in particolare: l’Isola, ha detto Del Torchio, “diventa un asset strategico fondamentale per Alitalia e miglioreremo i servizi per i Siciliani e per chi giunge in Sicilia”, ci saranno complessivamente 14 aerei nell’isola, otto dei quali a Fontanarossa, dove sarà creata “una base organizzativa e commerciale fatta da siciliani per dialogare con istituzioni e rappresentanti del turismo”. Airone, inoltre, da tre paesi europei serviti oggi, passera nell’estate 2014 a servirne dieci, sempre dalla Sicilia. Del Torchio ha sottolineato la sensibilità alle esigenze sociali dimostrato con il taglio del 50% sulle tariffe di chi va a farsi curare fuori dalla Sicilia.

Per quanto riguarda le rotte, quelle confermate da e per Catania sono Bologna, Copenaghen, Kiev, Milano Malpensa, Mosca, Pisa, Rostov, San Pietroburgo, Torino, Venezia, Verona. Le nuove rotte sono Amsterdam, Berlino, Dusseldorf, Genova, Napoli, Ginevra, Lione, Londra, Marsiglia, Parigi Orly, Praga, Stoccarda, Vienna.

L’idea emersa dalla riunione è quella di realizzare un’offerta integrata vettore-albergo per tutti i turisti che arrivano in Sicilia affinché ritornino e per far arrivare chi in Sicilia non è mai venuto.

“Avevamo formulato – ha detto Bianco - la richiesta di collegamenti da Catania sia nazionali che internazionali e la risposta è stata molto positiva. Forte è la vocazione internazionale della parte orientale della Sicilia e per questo abbiamo chiesto di avere delle tratte di medio raggio. Altro elemento di grande rilievo posto sul tappeto è stato quello del costo del biglietto: in Sicilia non esistono alternative al trasporto aereo e ho fatto, sostenuto dagli altri rappresentanti del territorio, espressa richiesta per ridurre le tariffe massime. Inoltre mi farò promotore di un incontro tra i vertici di Alitalia e il presidente della Regione Rosario Crocetta anche per lanciare, coinvolgendo il governo nazionale e insieme con tutti i sindaci siciliani, la battaglia per la cosiddetta ‘continuità territoriale’, che darebbe la possibilità ai siciliani di viaggiare in aereo a costi estremamente contenuti come già avviene in Sardegna”.

Alla riunione, oltre a Bianco e Del Torchio, hanno preso parte il vice presidente di Alitalia Salvatore Mancuso, il vice direttore generale Giancarlo Schisano e il direttore di AirOne Laura Cavatorta. Presenti poi Marisa Mazzaglia, presidente del Parco dell’Etna, Domenico Bonaccorsi di Reburdone presidente di Confindustria Catania, i sindaci Giancarlo Garozzo (Siracusa), Eligio Giardina (Taormina), Nino Garozzo (Acireale), Alfio Mangiameli (Lentini), Mario Bevacqua presidente emerito dell’associazione internazionale degli agenti di viaggio, Nico Torrisi, presidente regionale di Federalberghi, Gaetano Mancini, ad di Sac, Alfio Pagliaro, direttore generale della Camera di Commercio di Catania, gli assessori comunali Giuseppe Girlando e Valentina Scialfa.

Due curiosità: i rappresentanti di Alitalia hanno reso noto che i giovani siciliani sono stati i maggiori acquirenti, con 26.000 prenotazioni per luglio e agosto, del nuovo programma Salta su, dedicato ai giovani fino a 26 anni, e che da novembre, dopo il menu verdiano, sui voli intercontinentali della compagnia sarà servito un menu belliniano, con specialità catanesi.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI