Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 24 Giugno 2017

Ewappy, da Taranto un salto nella new economy

“Apple è nata in un garage di Copertino, Facebook in una stanza di Harvard. Taranto è la palestra di eWappy”. Così Ermes Amadio ha presentato la sua creatura nell'aula magna dell'istituto Pacinotti. Un nuovo social network, un'applicazione per Ios e Android ideata e realizzata nel cuore di Taranto.

Il progetto si è già fatto conoscere tra gli studenti delle scuole Liside, Cabrini, Pacinotti e Alfieri con un contest iniziato il 3 ottobre e conclusosi il 30 novembre. I ragazzi, con il supporto ed il sostegno dei docenti, hanno pubblicato contenuti multimediali che sono stati premiati nel corso della cerimonia svoltasi questa mattina.

Ewappy è un social locale che parte da Taranto per allargare progressivamente i suoi orizzonti, ma che fa del territorio il suo punto di forza.Il capoluogo ionico – ha detto Marco Sebastio del team di eWappy - diventa la sfida per un gruppo di imprenditori e programmatori che vive nel territorio e che nel territorio si è formata. Il progetto sarà promosso attraverso momenti di incontro fisico con la città, alla ricerca di un'innovativa idea dei concetti di comunità, appartenenza e cittadinanza. Ewappy è la conferma che anche il digitale può rappresentare una risposta alla forte domanda locale di nuove economie”.

La capitale dell'acciaio e di un'economia di impostazione Ottocentesca, tenta di quindi di saltare direttamente nel terzo millennio. Si tratta di un piccolissimo tassello, ma comunque significativo di una new economy che muove i primi passi anche a Taranto.

Durante la presentazione sono state premiate le squadre vincitrici del contest: Edisil Liside) per il migliore testo; Spartan Liside per le sezioni immagine e video. A valutare i lavori una giuria di esperti e tecnici: Giovanni Donnaloia (esperto di letteratura), Marco Sebastio (marketing), Marcello Di Noi (giornalista), Leonardo Lomartire (web), Maurizio Maraglino (finanza e crowdfunding).

Angelo Peluso, programmatore di eWappy ha spiegato come funziona la nuova applicazione, mentre Marzia Galeone del settore marketing ha illustrato le fasi del contest. Amadio ha ringraziato le scuole per la disponibilità offerta. Alla presentazione sono intervenuti i professori Elisabetta Nucara e Francesca Passantino (Liside), Maria Messinese (Cabrini), Francesco Troiano (Pacinotti), Maria Polese (Alfieri). La presentazione è stata condotta dal giornalista Michele Tursi.

Dopo il battesimo ufficiale, il progetto eWappy entrerà nella fase due con altre iniziative e  innovazioni tecnologiche.

(Le foto sono di Valentina Pugliese)

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI