Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 15 Agosto 2022

“Da Roma a Kastellórizo” l'amicizia italo-greca

Il Centro Culturale “Da Roma a Kastellórizo” di amicizia italo-greca, nato a Roma nel 2014 per divulgare in Italia la cultura greca antica e moderna attraverso l’organizzazione di manifestazioni ed eventi, organizza a Roma con il coordinamento del dr.Sergio Mineo ed il patrocinio della Comunità Ellenica di Roma e Lazio, presso la Sala della Chiesa Valdese di via Marianna Dionigi 59 P.zza Cavour, un ciclo di sei incontri con proiezioni dal titolo "Archeologia e Cultura Greca a Roma", a partire dal 23 febbraio e fino al 3 maggio 2016 inizio alle ore 17.

Le prime due conferenze del 23 febbraio e 15 marzo saranno tenute da Annalisa Lo Monaco, archeologa dell’Università La Sapienza, esperta dei rapporti culturali tra la Grecia e Roma nell’antichità, curatrice di mostre e relatrice in convegni internazionali. La prossima protagonista di una delle serate della manifestazione “Luce sull’Archeologia” al Teatro Argentina parlerà dei riflessi della cultura greca a Roma, attraverso le fonti archeologiche e letterarie, e degli aspetti della vita della comunità greca nella Roma di età repubblicana ed imperiale.

Il 22 marzo sarà la volta dell’archeologa Laura Buccino, docente di Archeologia delle Province Romane presso l’Università degli Studi di Firenze ed esperta di scultura antica, che affronterà il tema delle testimonianze della grande scultura greca a Roma, approfondendo il rapporto tra gli originali rinvenuti nella nostra città (ad esempio, i noti bronzi del Pugilatore e del Principe ellenistico conservati al Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo) e le copie di epoca romana.

Annalisa Lo Monaco sarà di nuovo relatrice della conferenza del 5 aprile, dal titolo “Divinità e Culti Greci a Roma”, nella quale saranno illustrati gli aspetti della pratica religiosa dove particolarmente importante è stato l’intreccio tra l’esperienza greca e quella romana.

L’archeologo Dimosthenis Kosmopoulos dell’Università La Sapienza, specialista in architettura sacra italica, relatore in convegni nazionali e internazionali e ricercatore a Parigi e Atene, illustrerà nell’incontro del 19 aprile un tema poco noto al grande pubblico, indagando gli elementi della grande tradizione architettonica greca che hanno lasciato le loro tracce nell’architettura romana.

Infine, il 3 maggio, ancora Laura Buccino parlerà di un esempio eclatante della presenza greca a Roma: il Triopio di Erode Attico, il grande fondo sulla antica via Appia, nei pressi di Cecilia Metella, di proprietà del ricchissimo banchiere Erode, lo stesso personaggio del quale si conservano in Grecia lo straordinario odéo sotto l’Acropoli di Atene ed una villa in Arcadia.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI