Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 22 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:803 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1453 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:982 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1680 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2436 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1948 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1939 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1889 Crotone

Isola Capo Rizzuto - Incontro del PD, ospite d’onore il Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Istruzione,

DSCF7846

 

Si è svolto Domenica 11 maggio s.v., alle ore 17:30, presso la sala consiliare del Comune di Isola di Capo Rizzuto, un incontro organizzato dal locale del Circolo del PD, di concerto con la Segreteria Provinciale, ospite d’onore il Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Ing. Roberto Reggi.

Davanti ad una gremita platea di persone, significativi sono stati gli interventi che hanno preceduto quelli del sottosegretario. Ad aprire le danze, il Segretario del Circolo PD di Isola Capo Rizzuto, Salvatore Friio che, dopo aver dato il benvenuto e ringraziato Roberto Reggi per aver preferito la cittadina di Isola Capo Rizzuto tra le principali tappe del suo “viaggio elettorale”, ha evidenziato l’importanza della sfida elettorale che il 25 p.v. la popolazione sarà chiamata ad affrontare ed il ruolo della politica quale strumento a servizio dei cittadini, “noi siamo vicini al governo Renzi ed insieme al provinciale ci stiamo confrontando sul campo giorno dopo giorno”… continua Friio manifestando la reciproca vicinanza al governo Renzi e con lo stato maggiore del PD centrale.

Successivamente ha preso la parola il Sindaco di Crotone, nonché Presidente del PD regionale, Peppino Vallone e successivamente è intervenuto il Sottosegretario di Stato all’Istruzione, Roberto Reggi che alla fine del suo discorso ha avviato un confronto pubblico con i cittadini presenti in sala.

Reggi ha parlato di scuola, di formazione, meritocrazia, istruzione, edilizia scolastica, la necessità di introdurre un sistema di valutazione degli insegnanti, unitamente agli interventi che il Governo in carica intenderà porre in essere riprendendo uno slogan di un ventennio fa: “una scuola per tutti” e modificarlo con uno nuovo: “una scuola di qualità per tutti”. Su quest’ultimo punto tanti sono stati i quesiti posti direttamente al Sottosegretario di Stato al termine del suo intervento, tra i quali i criteri sui quali si dovrebbe basare la valutazione degli insegnanti per dare maggiore meritocrazia nelle scuole, poi ancora sulla questione degli ex LSU adibiti alla pulizia degli edifici scolastici. Reggi ha chiarito, tra le righe, che il Governo Renzi ha evitato di “mandare a casa” questi lavoratori (quasi 24.000) trovando soluzioni alternative allo scopo di garantire il consolidamento della posizione lavorativa, pur ammettendo che sul punto c’è ancora tanto da lavorare.

Queste elezioni del 25 Maggio, ha continuato Reggi, sono importantissime, non dobbiamo vedere l’Europa come un’entità lontana da noi, la necessità di ottenere un buon risultato ci permetterà farà si che l’Italia acquisti una maggiore autorevolezza in Europa, al contrario di quanto è accaduto negli ultimi 20 anni, da qui lo slogan “l’Europa cambia verso..”, l’Italia deve farsi promotrice di un vero cambiamento insistendo affinchè vengano modificati i vincoli del patto di stabilità, creando nuove opere e nuovi posti di lavoro, quindi auspicando verso un’ Europa che non sia più considerata l’Europa dei vincoli.

Allo stesso tempo dobbiamo combattere la demagogia anti europeista, in un mondo globale, l’Italia non si può porre ai margini di questo processo e bisogna lottare soprattutto contro coloro che stanno effettuando politica sulla disperazione, noi invece vogliamo essere il partito della speranza …perché, continua il Sottosegretario, è facile fare politica cavalcando la disperazione della gente, noi ci poniamo anche come il partito delle risposte, del sedersi insieme per cercare di trovare le soluzioni ai problemi.

DSCF7850

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI