Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 11 Luglio 2020

Commissioni catastali, Confedilizia: fare bene è più im-portante che fare presto

Il Presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, ha così dichiarato:

“Le Commissioni Finanze del Senato e della Camera stanno affrontando con grande solerzia l’esame del Decreto del Governo sulle Commissioni censuarie. L’impegno, tanto più in periodo preferiale, è commendevole, giustificato com’è dalla necessità che il nuovo Catasto sia attivato al più presto. Ma il «fare presto» non deve andare a scapito del «fare bene». Le osservazioni sulla proposta governativa (di autorevoli firme e cattedratici, presenti anche sul nostro sito) mostrano che è indispensabile un esame accurato, tante sono le sue incongruenze, di merito e formali. Soprattutto, occorre ragionare sulla rappresentanza dei contribuenti, tenendo presente che non tutti gli esperti, specie in sede locale, sono poi anche indipendenti, dotati cioè del requisito più importante, e questo per la stessa professione che esercitano. Se si fa solo presto, ma non bene, si rischia di ottenere il risultato esattamente opposto a quello che si vuole: ne nascerebbe infatti un contenzioso, costituzionale e amministrativo, enorme, che dilaterebbe i tempi in modo abnorme. Del resto, il Decreto sulle Commissioni non è il più urgente: i lavori partiranno solo con la regolamentazione, che è un aspetto altrettanto delicato, del procedimento estimativo. Ed è poi da considerare che le Commissioni possono chiedere, per legge, una proroga di 20 giorni, che verrebbe a scadere dopo le ferie, potendosi utilizzare il tempo delle stesse per tutti gli indispensabili aggiustamenti. Piuttosto che fare solo alla svelta, sarebbe addirittura meglio che il Governo ritirasse e ripresentasse il Decreto, modificandolo alla luce delle obiettive manchevolezze rilevate, anche dai relatori sia del Senato che della Camera”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI