Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 26 Maggio 2019

Fondazione D'Ettoris: in …

Mag 23, 2019 Hits:200 Crotone

il nuovo romanzo di Mario…

Mag 23, 2019 Hits:216 Crotone

Alleanza Cattolica: …

Mag 23, 2019 Hits:197 Crotone

Le "Madonne nere…

Mag 21, 2019 Hits:272 Crotone

Il Cardinale Menichelli b…

Mag 14, 2019 Hits:560 Crotone

La Pallamano Crotone chiu…

Mag 14, 2019 Hits:560 Crotone

Cerrelli a Catanzaro con …

Mag 11, 2019 Hits:739 Crotone

I ragazzi della Frassati …

Mag 09, 2019 Hits:695 Crotone

Partecipazione italiana alla mostra "Diritto al Futuro" a San Pietroburgo

In occasione delle celebrazioni per i 100 anni dalla Rivoluzione d'Ottobre del 1917, dodici artisti italiani espongono le loro opere alla mostra intitolata Diritto al Futuro presso il Museo d'Arte del XX e XXI secolo di San Pietroburgo (Музей искусства Санкт-Петербурга XX-XXI веков).

La partecipazione italiana è promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed organizzata dall’Istituto Garuzzo per le Arti Visive - IGAV, con la collaborazione del Consolato Generale d’Italia e dell’Istituto Italiano di Cultura a San Pietroburgo.

La delegazione artistica italiana, a cura di Afrodite Oikonomidou, è composta da: Claire Gavronsky, Filippo Leonardi,  Paolo Leonardo, Francesco Lopomo,  Tito Marci, Nino Migliori,  Renzogallo, Sonia Ros,  Rose Shakinovsky,  Cosimo Veneziano,       Ciro Vitale & Pier Paolo Patti.

La mostra si sviluppa intorno al tema della "Rivoluzione", non soltanto la specifica rivoluzione sovietica ma il concetto di rivoluzione in generale come complesso evento socio-culturale, che non si limita alla rivolta o al conflitto militare. Più di 60 artisti contemporanei europei, maestri, artisti famosi e giovani talenti emergenti esprimono le loro opinioni sull’dea della rivoluzione, sui processi innovativi, sull'ordine mondiale delle cose e sulle prospettive per il futuro.

In ogni epoca l'ideale della rivoluzione ha appassionato ed ha ispirato la creatività umana in tutte le sue espressioni (musica, danza, poesia, arti visive, etc.), poiché la cancellazione degli schemi consolidati apre, anche solo illusoriamente, nuove prospettive e orizzonti liberi. Dall'immagine entusiasmante dell'utopia fino alla dura realtà della distruzione, sono molteplici le sfaccettature concettuali del termine. L'idea della rivolta di massa è sempre stata collegata al sogno del genere umano per la riorganizzazione del mondo, per lo sviluppo e il progresso, per il miglioramento della qualità della vita di tutti. Ma la fede rivoluzionaria e la lotta per il trionfo finale della libertà e della giustizia, spesso si trasformano in catastrofi, in guerre, in situazioni drammatiche. Da un processo del genere la sensibilità artistica può attingere ottimismo e messaggi di speranza per il futuro o, al contrario, può registrare lo scontro, la strage, la tragedia. Ogni artista, quindi, attraverso il proprio sguardo personale, i propri credo e le esperienze di vita, utilizzando i mezzi e i linguaggi espressivi che meglio lo rappresentano, ci dà la sua immagine della rivoluzione, approfondendo i vari aspetti e le implicazioni impreviste che possono sorgere da questo specifico concetto.

Il progetto Diritto al Futuro nasce da un’idea del Museo d'Arte del XX e XXI secolo di San Pietroburgo (www.mispxx-xxi.ru/eng/) realizzato in collaborazione con il Centro Nazionale per l'Arte Contemporanea (Mosca), l'Istituto Garuzzo per le Arti Visive – IGAV (Italia), il Museo Statale di Arte Contemporanea (Salonicco), il New Museum di Aslan Chekhoev (San Pietroburgo) e le Gallerie Anna Nova ArtGallery, Marina Gisich (San Pietroburgo) e la Galleria Pechersky Gallery (Mosca).

La mostra inaugura il 25 ottobre 2017 (ore 18) negli spazi recentemente rinnovati del Museo MISP, in via Griboedova 103 ed è accompagnata da un catalogo di tutti gli artisti partecipanti al progetto.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI