Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 22 Giugno 2024

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:617 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1355 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:697 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:896 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:951 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1144 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1480 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1472 Crotone

Judo, nono posto al campionato mondiale master disputatosi a Olbia per il ragusano Salvo Miciluzzo

Ai campionati mondiali master, tenutisi dal 30 settembre al 3 ottobre scorsi a Olbia in Sardegna, il ragusano Salvo Miciluzzo ha ottenuto un importante nono posto nella categoria -73 chilogrammi. L’alfiere della scuola Basaki di Ragusa si è espresso su alti livelli ed è riuscito a superare le varie qualificazioni. Soltanto per un’inezia non ce l’ha fatta ad andare oltre lo sbarramento finale per accedere alla zona medaglie. “E’ davvero un peccato – dice Miciluzzo – perché mi ero preparato bene e pensavo di potere in qualche modo arrivare sino in fondo. Ma la concorrenza è davvero estrema e basta un piccolo errore, come quello che ho commesso, perché le finali ti siano precluse”. Soddisfatto il maestro Salvo Baglieri per i risultati ottenuti da Miciluzzo al Veteran World Judo Championship. “Rispetto allo scorso anno – spiega – si tratta di un importante passo in avanti. Ed è soprattutto questo l’aspetto che prendo in considerazione. Certo un pizzico di rammarico c’è perché senza quella segnalazione dell’arbitro ora staremmo parlando di una posizione completamente differente rispetto al nono posto. Ma non è mia abitudine piangere sul latte versato. Anzi, invito sempre i miei allievi a verificare quali gli errori compiuti e a lavorare al massimo per evitare che gli stessi siano ripetuti. In ogni caso ci siamo mossi al meglio, abbiamo dimostrato, ancora una volta, di potere competere su livelli altissimi e tutto ciò non può che fare bene oltre che alla nostra scuola all’intero movimento del judo della provincia di Ragusa. Stiamo capendo sempre più che attraverso il confronto, in questo caso con atleti provenienti da ogni parte del mondo, si può davvero crescere per ottenere risultati ancora più prestigiosi. Ed è quello che intendiamo fare con tutti gli allievi della nostra realtà associativa”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI