Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 23 Maggio 2024

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:751 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:225 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:517 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:548 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:772 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1156 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1145 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:1518 Crotone

Terza domenica dell'Ottobrata Zafferanese 2016 dedicata alle Mele dell'Etna

Gli esordi della trentottesima Ottobrata Zafferanese sono stati brillanti e ricchi d’interesse, come confermato dalla straripante affluenza di visitatori nel ridente paese in occasione delle prime due domeniche della kermesse. Un’organizzazione inappuntabile sotto molteplici punti di vista quella curata nei minimi particolari dall’apposito Comitato presieduto da Salvatore Coco al quale l’Amministrazione Comunale ha affidato un compito delicato e stimolante al tempo stesso. E domenica prossima, 16 ottobre, è in programma la terza domenica dedicata all’Ottobrata 2016 con protagonista uno dei prodotti più apprezzati del territorio, cioè le mele dell’Etna.

Intenso il programma di domenica prossima che si apre con la possibilità di effettuare escursioni guidate su due diversi itinerari: quello di bassa difficoltà  “Parco dei Nebrodi – Bosco di Malabotta e Megaliti dell’Argimusco” e l’altro di difficoltà medio-bassa “Sentiero Schiena dell’Asino”. In entrambi i casi, il punto di ritrovo è fissato nel Piazzale “Giovanni Paolo II”, davanti all’ingresso del Parco Comunale di Zafferana Etnea, rispettivamente alle ore 8,30 e 9,00. A Palazzo di Città, invece, sarà possibile visitare la mostra fotografica “La quinta stagione” di Alfio Contarino e la mostra sulla storia dell’Ottobrata curata da Giuseppe Russo e Francesco Leonardi. Di particolare pregio, e quindi da attenzionare, anche la Collettiva d’Arte curata dall’Associazione artistico-culturale “Giuseppe Sciuti” allestita in “Vicolo dell’arte” in via Roma, 343 ed i giochi e animazione per i più piccoli in piazza Umberto I. Dalle ore 9,00 alle ore 24,00 sarà attiva l’area gastronomica in via Rocca d’Api (proprio sotto la piazza principale, nello spazio dell’ex campo sportivo) mentre in via Roma faranno bella mostra di se le “Vetrine e Botteghe delle antiche arti e dei vecchi mestieri”. Altre suggestive peculiarità dell’Ottobrata 2016 sono anche le esposizioni nella Sala dell’Istituto di Credito Siciliano (via Roma, 391); le pitture sui carretti siciliani (nell’Auditorium dell’ex Collegio S. Anna in via Roma, 254); le sfilate del gruppo folklorico siciliano “Triskèlion”, dei Musicisti Trampolieri e del gruppo musicale “Due di bastoni” nonchè la degustazione di piatti tipici siciliani a cura dell’Istituto Professionale di Stato “Rocco Chinnici” di Nicolosi (a pranzo) e dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei (in serata). Alle 20,30 da non perdere, in piazza Umberto I, il concerto di Mario Incudine mentre nell’area gastronomica si terrà una rassegna di gruppi musicali emergenti, denominata “Live Strat Up” dalle ore 20,30 alle ore 24,00.

La 38^ edizione dell’Ottobrata Zafferanese vivrà, successivamente, altre due domeniche, quelle conclusive del 23 e 30 ottobre prossimi, dedicate rispettivamente ai funghi ed alle castagne.

“Siamo soddisfatti –ha commentato il primo cittadino di Zafferana Etnea, Alfio Vincenzo Russo- perché l’Ottobrata è ormai un modello di riferimento per lo sviluppo e la crescita del territorio effettuato tramite idee, obiettivi, passione e strategie in un mix ideale pubblico-privato che mira ad ottimizzare le risorse e senza sperpero di denaro pubblico. L’Ottobrata rappresenta un’importantissima vetrina della Sicilia che produce, lavora e dimostra di saper utilizzare al massimo le proprie risorse naturalistiche, paesaggistiche, ambientali, artistiche, culturali ed enogastronomiche”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI