Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 22 Giugno 2024

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:611 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1349 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:691 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:892 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:947 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1141 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1477 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1469 Crotone

Felice primato per Crotone: non si praticano aborti e non esiste l'Arcigay

Apprendo dalla lettura dei quotidiani di oggi due dati significativi che fanno onore a Crotone, una volta definita la Stalingrado del Sud.

1) Crotone è l'unica provincia calabrese in cui non ci sono strutture che si prestano a praticare aborti = omicidi. 
Chi sceglie, infatti, di fruire di questa barbara pratica deve recarsi nelle altre provincie calabresi.

2) A Crotone non è mai esistito un comitato Arcigay, che ricordo è un’associazione LGBT (lesbiche, gay, bisex, transgender) che promuove, in modo militante, una politica di omosessualizzazione della società, anche nelle scuole, con corsi, spesso finanziati da enti pubblici e che hanno lo scopo -  con la scusa di superare i cosiddetti stereotipi di genere - di insinuare nei giovani una mentalità gay friendly, che sostituisce i concetti di natura e normalità, a favore di un’indifferenziazione sessuale, aperta a circa 56 orientamenti sessuali.

È da precisare che sono da distinguere gli omosessuali che vivono la loro omosessualità dignitosamente e nel privato, dai gay, che sono agenti politici, che hanno di mira la sopra descritta omosessualizzazione della società.

Il fatto che la comunità omosessuale di Crotone non abbia finora costituito l’Arcigay dimostra che gli omosessuali di Crotone non vogliono imporre a tutta la comunità il loro sentire, ma lo vivono nel privato.

Queste 2 notizie evidenziano che il tessuto sociale e culturale di Crotone non è ancora stato fagocitato del tutto dalla dittatura del pensiero unico e che, dunque, si può partire da questi dati positivi per il rilancio di questa storica città anche sul piano economico.

Avv. Giancarlo Cerrelli
Presidente Unione Giuristi Cattolici di Crotone
Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI