Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 18 Aprile 2024

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:484 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:514 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:700 Crotone

L'I.C. Papanice investe i…

Mar 01, 2024 Hits:1312 Crotone

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:1431 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:1268 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:1438 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:1486 Crotone

Corigliano - Chiurco: continua promozione accoglienza

Accoglienza, entra nel vivo il Sistema di Protezione per i Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR).  Affiancare persone meno fortunate in un percorso di integrazione affinchè diventino autonome e siano in grado di vivere da sole nella società. È, questo, l’obiettivo del progetto al quale il Comune di Corigliano ha aderito nei mesi scorsi.

 

A darne notizia è l’assessore alle politiche sociali e per i migranti Marisa CHIURCO che ha firmato ieri (giovedì 15) il contratto insieme a 10 ragazzi africani ed ai rappresentanti dell’associazione CIDIS ONLUS di Cassano che si occuperanno del progetto.

 

Continua – sottolinea l’assessore – la promozione della cultura dell’accoglienza e dell’ospitalità verso persone che fuggono da guerre e miseria. Dal primo sbarco nel gennaio del 2015, l’Amministrazione Comunale continua a promuovere i percorsi di inserimento dei ragazzi. L’auspicio è che possano diventare il prima possibile autonomi anche economicamente. Infatti – conclude la CHIURCO – qualora uno di loro dovesse trovare lavoro può lasciare il progetto in corso e proseguire per la sua strada.

 

I ragazzi, tutti maggiorenni, soggiorneranno nel territorio di Corigliano per 6 mesi, ricevendo un budget settimanale con il quale dovranno auto-gestirsi. I fondi utilizzati, circa 660 mila euro, sono finanziati dall’Unione Europea. A questi dieci ragazzi se ne aggiungeranno altri venti. Tutti saranno affiancati da figure professionali che li guideranno nel processo di integrazione e di autonomia.- (Fonte MONTESANTO Sas Comunicazione & Lobbying)

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI