Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 16 Giugno 2024

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:454 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1204 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:555 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:809 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:864 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1058 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1399 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1393 Crotone

Mafia: incontro Orlando-Bubbico sui beni confiscati

Il sindaco di Palermo e presidente di Anci Sicilia, Leoluca Orlando, questa mattina ha incontrato al Viminale il viceministro Filippo Bubbico con delega ai patrimoni confiscati.

Durante l’incontro è stato fatto un esame complessivo del problema degli ingenti patrimoni confiscati alla mafia, evidenziando criticità e potenzialità di questi beni che possono e devono essere utilizzati per finalità sociali, a cominciare dall’emergenza abitativa e dello sviluppo economico, e con particolare attenzione alla salvaguardia e alla razionalizzazione delle aziende confiscate, in modo da garantire i livelli occupazionali e sostenere le start up di nuove attività economiche.

Orlando ha anche sollecitato il completamento della costituzione del Consiglio Direttivo dell’Agenzia, dopo la nomina a direttore del prefetto Umberto Postiglione, ottenendo assicurazioni su questo adempimento necessario per la sua piena operatività.

Leoluca Orlando ha ringraziato il vice ministro per la attenzione dimostrata “che potrà e dovrà trovare seguito in interventi amministrativi e anche legislativi".

Il sindaco Orlando, dopo l’incontro con il viceministro Bubbico, ha commentato anche la notizia dell’occupazione di un edificio a Palermo, in via Fattori, confiscato alla mafia. “A parte ogni altra considerazione – ha detto il sindaco – si tratta di un immobile che non è stato assegnato al Comune e che è ancora di proprietà dell’Agenzia per i beni confiscati”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI