Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 22 Giugno 2024

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:617 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1355 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:697 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:896 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:951 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1144 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1480 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1472 Crotone

Brillante esecuzione del Duo Orazio Maione (Pianoforte), Lorenzo Massotti (Viola)

Una serie di appuntamenti costanti e continui di alta qualità artistica sono quelli che stanno caratterizzando la V Edizione della Stagione Concertistica 2022 “L’Hera della Magna Grecia”  della  Società Beethoven di Crotone.

Sabato 19 Novembre, presso l’Auditorium del Liceo Musicale “O.Stillo” è stata la volta del Duo Orazio Maione - Pianoforte, Lorenzo Massotti - Viola.

Una esecuzione preziosa per ammirare e godere delle poetiche composizioni di Schumann, Hahn, Chopin, è stata quella regalataci dai due artisti, arricchita da grande tecnica e un gusto raffinato, nel trattare poemi  enigmatici dove il senso del mistero che aleggia dietro le note determina l’atmosfera  generale delle composizioni.

Artisti e musicisti completi, Maione e  Massotti, hanno saputo creare, con l’impiego di colorature, impennate ritmiche  e abbandoni contemplativi  di estrema raffinatezza  e grande poesia, attorno ad ognuno dei pezzi  un senso di arcana attesa.

Il programma presentato comprendeva:  R. Schumann  -  “Märchenbilder  op. 113  per viola e pianoforte” (Immagini di fiaba);  R.Hahn  -   “À Chloris”-  “L'enamourée” -     “L'heure exquise” ;  E.Marocchini   - “Immagini riflesse   (2021) per pianoforte e viola”   Prima esecuzione assoluta; F.Chopin   -    dalla “Sonata in Sol min. op.65 per violoncello e pianoforte” ,  brani tutti dominati da un dialogo continuo tra viola e pianoforte, trattati entrambi come strumenti solisti, sia sotto l’aspetto tecnico, sia sotto quello melodico.

Una serata all’insegna della grande raffinatezza.  Applausi calorosi da parte del numerosissimo pubblico presente in sala, ricambiati da un favoloso bis con musiche di Rachmaninov.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI