Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 14 Aprile 2024

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:361 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:398 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:587 Crotone

L'I.C. Papanice investe i…

Mar 01, 2024 Hits:1254 Crotone

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:1373 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:1212 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:1382 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:1434 Crotone

Aumentano le esportazioni di vini della Galizia, sempre più popolari anche in Italia

Secondo i dati dell'ultimo rapporto dell'Osservatorio del mercato del vino di Spagna (OEMV), l'anno scorso la Galizia ha esportato quasi 18 milioni di litri di vino, per i quali ha fatturato 59 milioni di euro. Seguendo l'andamento del resto della Spagna, questi dati rappresentano una leggera diminuzione delle quantità vendute, ma un considerevole aumento del fatturato, il che significa che il prezzo medio di un litro di vino galiziano viene pagato all'estero a 3,29 euro, una cifra molto più alta rispetto alla media spagnola, situata a 1,25 euro al litro.

Se parliamo del fatturato di queste esportazioni, quello della Spagna nel suo insieme è cresciuto del 3,5%, mentre in Galizia l'aumento è stato dell'1,8% nel 2022. Il comportamento delle diverse province e denominazioni della Galizia è irregolare, anche se la maggioranza mantiene una tendenza al rialzo. Pontevedra fa eccezione, ed è quella con il fatturato di gran lunga più alto, essendo passata dai 26 milioni di euro del 2021 ai 35,2 milioni del 2022. La regione di Ourense, invece, ha aumentato i suoi proventi da esportazioni del 5%, raggiungendo i 17 milioni di euro.

"Le vendite sfuse in Galizia sono diminuite negli ultimi dieci anni, mentre la crescita della produzione di vini a denominazione di origine rispetto ai vini da tavola è costante", afferma Pablo Buján, direttore commerciale di Bodegas Martín, uno dei principali produttori della regione. Questo sembra essere la conferma della continua ascesa della qualità dei vini galiziani, oggi particolarmente in voga anche nei mercati esteri, Italia in primis. Dalle nostre parti possono essere acquistati online presso l’enoteca specializzata Svino.it che propone una variegata collezione composta da oltre 50 etichette.

Il settore vitivinicolo della Galizia è rappresentato da quasi 500 aziende vinicole, nelle quali lavorano più di 10.000 persone, e genera nella comunità un movimento economico di 230 milioni di euro. Il paesaggio delle cantine è un mix di aziende di spicco come Castro Ventosa e Bodega Rafael Palacios, e giovani realtà innovative come Daterra Viticultores e Silice Viticultores. Negli ultimi anni il settore enologico galiziano è riuscito a diventare un punto di riferimento, ottenendo importanti riconoscimenti sia all'interno che all'esterno della Spagna.

Evidenziare e mettere in risalto il buon lavoro delle aziende che compongono questo settore è l'obiettivo con cui è nata qualche anno fa la Cata dos Viños e Augardentes de Galicia, associazione che nelle scorse settimane ha realizzato un evento per premiare le migliori produzioni id vini galiziani. Nel corso di una serata di gala che si è tenuta nel maniero di Quián sono stati consegnati i premi ai migliori vini dell'anno. Tra le etichette premiate troviamo Abelán, un vino di Rías Baixas prodotto da Terras do Abelán, e Viña Vella, un vino Ribeira Sacra della cantina SAT Virxen dos Remedios. Si sono aggiudicati rispettivamente i titoli di miglior vino bianco e miglior rosso della Galizia di quest'anno.

Per quanto riguarda l'elenco dei vincitori, le migliori produzioni di ciascuna denominazione di origine hanno ricevuto un riconoscimento. Per la denominazione O Ribeiro, il vino bianco Godello Juan Míguez ha ricevuto l'Acio de Ouro. Per Valdeorras il primo premio è andato al vino Godello di Joaquín Rebolledo, mentre nelle Rías Baixas la cantina premiata è stata Veiga de Princesa. Per la Ribeira Sacra il miglior vino rosso è stato l’etichetta Matilde Nieves della bodega Rectoral de Amandi, mentre tra i bianchi l’ha spuntata il vino A Monterrei Vía Arxéntea.

Tra le etichette di vini della Galizia capaci di ottenere ogni anno diversi riconoscimenti vale infine la pena menzionare anche il bianco a base di uve Godello Sorte Antiga Do Valdeorras della cantina Rafael Palacios ed il rosso da uve Mencia Valtuille La Vitoriana 2020 Do Bierzo della cantina Castro Ventosa. È grazie a vini di grande qualità come questi che la Galizia si sta facendo sempre più spazio nel panorama enologico mondiale.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI