Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 14 Aprile 2024

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:364 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:401 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:590 Crotone

L'I.C. Papanice investe i…

Mar 01, 2024 Hits:1254 Crotone

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:1373 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:1212 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:1382 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:1434 Crotone

Cessione del quinto: come funziona questo tipo di prestito?

Fra le tante forme di prestito personale che è possibile richiedere, una delle più note è sicuramente la cessione del quinto, una forma di finanziamento rivolta a due specifiche categorie di persone: pensionati e lavoratori dipendenti (sia pubblici che privati). Nel primo caso si parla più specificamente di cessione del quinto sulla pensione, mentre nel secondo caso di caso di cessione del quinto sullo stipendio, oggetto di questo articolo.

Questa particolare tipologia di prestito è una forma di prestito non finalizzato. Ciò significa che il richiedente può utilizzare la somma ricevuta nel modo che ritiene più opportuno.

La curiosa denominazione di questo finanziamento deriva dal fatto che chi ha contratto il debito lo rimborsa mensilmente con una trattenuta in busta paga che non può superare il 20% (ovvero un quinto) dello stipendio netto.

Nella pratica la rata mensile stabilita per contratto viene pagata dall’azienda (privata o pubblica) tramite una trattenuta sullo stipendio. Questa caratteristica rende la cessione del quinto un prestito che ha un profilo di rischio inferiore rispetto ad altri.

Cessione del quinto sullo stipendio: chi può richiederla?

Come per qualsiasi tipo di prestito a titolo oneroso, sono diversi i requisiti necessari per la richiesta di una cessione del quinto.

Per quanto riguarda i requisiti anagrafici, è sempre necessario essere maggiorenni, mentre per l’età massima possono esserci differenze fra una banca e l’altra. Di norma i limiti massimi vanno dai 75 agli 81 anni.

Altri requisiti necessari sono l’essere residenti nel territorio italiano e titolari di un reddito certo e documentabile. Infine, è necessario essere dipendenti di Amministrazioni statali, pubbliche e parapubbliche oppure di società private con almeno 16 dipendenti (S.p.A., S.r.l., S.c.a.r.l., Enti, Fondazioni, Onlus).

Quanto è possibile richiedere con la cessione del quinto e quale può essere la durata del prestito?

Anche in questo caso potrebbe esserci qualche differenza fra un istituto bancario e l’altro, ma in linea generale l’importo massimo che essi concedono ammonta a 75.000 euro (che peraltro è il limite massimo previsto per i prestiti personali dal Decreto Legislativo 141 del 13 agosto 2010). Per quanto concerne la durata del prestito di solito si va dai 24 a i 120 mesi.

A chi richiedere la cessione del quinto sullo stipendio?

Tutti gli istituti bancari prevedono la possibilità di richiedere questa tipologia di finanziamento. Per avere un’idea dell’impegno che andremo ad assumerci per tutta la durata del prestito, le banche mettono a disposizione sui loro portali dei simulatori con i quali è possibile effettuare una prova che, a seconda dell’importo richiesto, permette di conoscere anticipatamente quale sarà l’importo della rate mensile, il numero di rate nonché il TAN (Tasso Annuo Nominale) e il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale).

Il TAEG è un indicatore che riveste un’importanza fondamentale quando si richiede un qualsiasi tipo di finanziamento e non soltanto una cessione del quinto, è infatti un indice che mostra percentualmente il costo effettivo di un prestito perché oltre agli interessi – che sono il costo più rilevante dei finanziamenti – prende in considerazione anche tutte le altre spese. Il TAEG è quindi molto utile anche per confrontare le varie proposte di finanziamento di istituti diversi.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI