Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 24 Ottobre 2017

L’Orchestra di fiati “G. Puccini” Città di Crosia ha trionfato al 24° Concorso nazionale bandistico Ama

Hanno optato per la strada della condivisione, della gioia e della festa. Si tratta dei 45 componenti della l’Orchestra di fiati, (meglio conosciuta come banda musicale) “G. Puccini” – Città di Crosia, che a Lamezia Terme, nel prestigioso Teatro “Grandinetti”, ha conquistato un meritato primo posto, nella categoria B (con il punteggio 92/100) al 24° Concorso nazionale bandistico Ama, Associazione manifestazioni artistiche, Calabria. L’Orchestra diretta dal maestro Salvatore Mazzei, rientrando nella cittadina ionica ha voluto partecipare la propria soddisfazione, oltre che la gioia e l’orgoglio del risultato raggiunto con la comunità sociale a cui appartiene. A tale scopo, presso il palateatro comunale “Carrisi” di Mirto, ha avuto luogo un’apposita cerimonia a cui ha partecipato con entusiasmo una folta platea.
            Il presidente dell’Orchestra, Giuseppe Greco, oltre a fare un plauso al maestro Mazzei e ai componenti dell’orchestra cittadina, ha parlato di una “vittoria di gruppo” che appartiene – ha detto testualmente, “all’intera comunità”. Ha spiegato che i giovani musici crosimirtesi sono stati giudicati da una giuria formata da professionisti di fama internazionale come i maestri Antoine Langagne, Directeur de la Musique de la Garde Republicane, Sandro Satanassi, docente di direzione d’Orchestra al Conservatorio “Verdi” di Milano, Giovanni Bruni, compositore, e Aurelio Pollice, docente del Conservatorio di Vibo Valentia, in rappresentanza di Ama Calabria. “Sono esperienze”, ha commentato Greco, “che toccano dentro. È stato un confronto diretto con ottimi musicisti provenienti dalle varie città d’Italia. Infatti, quest’anno sono state 17 le orchestre aderenti al concorso, per un totale di oltre mille musicisti partecipanti.

            L’assessore comunale alla Cultura, Graziella Guido, ha parlato della caparbietà e dell’impegno costante del maestro Mazzei e dei giovani musici che quotidianamente studiano e approfondiscono questa importante e nobile disciplina. “La banda musicale”, ha detto l’avvocato Guido “rappresenta un valore aggiunto della città”. Una realtà nata quasi per gioco, nel 2010, che oggi rappresenta un punto di riferimento a livello territoriale. Infine,  l’amministratrice locale ha confermato il sostegno dell’Amministrazione locale e ha espresso la gioia e la soddisfazione per il risultato conseguito.

             Il maestro Salvatore Mazzei, che con spirito di abnegazione quotidianamente si dedica alla formazione dei propri allievi, con un pizzico di commozione, ha evidenziato l’importanza del Premio nazionale ottenuto. Sin dalla nascita (3 gennaio 2010) Mazzei ha sempre sottolineato il bisogno di strutturare una banda che deve allontanarsi dall’etichetta folkloristica e amatoriale. Deve ambire a diventare realtà capace di raggiungere livelli sempre più elevati, tanto da poter concorrere con alti professionisti nazionali e stranieri.    

            In collegamento telefonico è intervenuta la presidente onoraria dell’orchestra crosiota, la maestra Antonella Barbarossa, la quale ha espresso la propria soddisfazione per il risultato ottenuto “sul campo” dai giovani musicisti ionici e riferendosi ai genitori in sala ha sottolineato la valenza della musica per la crescita morale e culturale dei propri figli.

            Il maestro Alfonso Ponte ha evidenziato le qualità e le doti professionali del maestro Mazzei, mentre il  maestro Giorgio Scavello, esaltando la professionalità di Mazzei ha sottolineato che  egli “ha invertito la rotta delle bande musicali del nostro territorio”.

 Il sindaco di Crosia, Antonio Russo, ha fatto notare che “bisogna essere orgogliosi quando si raggiungono risultati importanti, soprattutto”, ha detto, “quando si tratta dei giovani”. In quanto al Premio conquistato, il Primo cittadino ha commentato con ampia soddisfazione: “Ci inorgoglisce tutti. Sono azioni che consentono una reale crescita della città”.

            D’altronde la Banda “Puccini è tra le più attive e apprezzate del territorio. Un organico completo, giovane e raffinato.

Intanto, conclusi i meritati festeggiamenti, la struttura ionica è già al lavoro per i prossimi imminenti eventi che, in ordine di tempo, saranno caratterizzati dalla tradizionale processione dei Misteri del Venerdì Santo, il prossimo 14 aprile a Crosia e il Concerto di Primavera, il 23 aprile, a Longobucco.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI