Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 02 Dicembre 2021

La creatività del Sud può attrarre tecnologia e innovazione

Il Mezzogiorno, a nostro modesto avviso, è ricco di creatività e inventiva, di nuove imprese, di persone e aziende che investono in tecnologia e innovazione. Dopo otto anni di crisi, dal 2007 al 2015-ricorda il Rapporto Cerved-Confindustria- nel Sud è significativa la presenza di imprese eccellenti che vedono crescere il loro fatturato, in condizioni, di piena salute finanziaria. Ma c’è di più. Ci sono, anche, 700 imprese, a tutti gli effetti “innovative” che, tra il 2007 e il 2014, nel pieno della crisi finanziaria, hanno raddoppiato il loro fatturato. In particolare, prodotti innovativi sono stati ideati e realizzati da imprese pugliesi, grazie, ai lavori di ricerca del Cetma, il Consorzio di design e ricerca di Brindisi. Ancora, Confindustria di Puglia ha sostenuto che ricerca e innovazione aprono nuovi mercati. A questo punto, va detto, anche, senza mezzi termini: stop al “nanismo” industriale, ovvero, alle piccole imprese del Sud, mentre serve, subito un salto di qualità, per evitare l’allontanamento di consistenti investimenti in tecnologia e innovazione. E, dulcis in fundo, diciamo che c’è una buona notizia per gli agricoltori del Mezzogiorno che vogliono innovare le loro  attrezzature,  per migliorare la sostenibilità delle loro aziende e il rendimento economico. Sono già pronti, per essere assegnati, per un’agricoltura innovativa e per la  sua  sicurezza, 45milioni,  da Inail e dal Ministero del Lavoro.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI