Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 30 Aprile 2017

"Black Island"…

Apr 20, 2017 Hits:300 Crotone

"Maria Taglioni…

Apr 20, 2017 Hits:326 Crotone

A San Leonardo di Cutro s…

Apr 18, 2017 Hits:374 Crotone

Wecar Crotone perde in ca…

Apr 12, 2017 Hits:450 Crotone

A gonfie vele il gemellag…

Apr 04, 2017 Hits:764 Crotone

Santa Spina a Umbriatico…

Apr 01, 2017 Hits:690 Crotone

Augusta (SR) - Il MaritimeAugusta sbaraglia il PSG Potenza

Con la testa e con il cuore, per un’esecuzione perfetta. Il Palajonio si mette l’abito buono (spettacolare il restyling); la prima serata di gala della Finale Eight richiama il pubblico delle grandi occasioni (oltre mille i presenti) ed i ragazzi guidati da coach Miki non sbagliano una virgola, entusiasmando anche Totò Schillaci, testimonial dell’evento. Il 6-0 inflitto all’unica squadra imbattuta, sino ad oggi, dei tornei nazionali la dice lunga sulla qualità ed intensità della prestazione sfoderata da capitan Everton e soci. Il Psg Potenza, di contro, recrimina per aver persolo dopo soli tre minuti il portiere titolare (l’ex Catania Corvatta, bloccato da un fastidio muscolare), trovando sulla sua strada un Carlos Dal Cin in versione insuperabile. Firmano la sestina vincente del Maritime, Lemine e Zanchetta (doppiette), Pedrinho e Duda. Domani le due semifinali. Alle 18 Brillante Torrino-Barletta, alle 20.30 Isernia-Maritime Augusta, sempre al Palajonio

PRIMO TEMPO. Iniziale fase di studio. Sinistro al volo di Zanchetta, pala a lato. Il Maritime prende le redini del gioco. Prima Eric e poi Follador, tentano la conclusione senza fortuna. Al 3’ arrivo lo stop per il fastidio muscolare a Corvatta che è costretto ad uscire, lasciando la porta a Luciani (classe ‘95). Il Psg prova più di una volta a sorprendere il Maritime con i lanci per il pivot di turno. Ci prova anche Silveira, dopo un paio di contrasti: Dal Cin para con sicurezza. La lettura tattica della gara è chiara. Maritime avanti, Psg che si affida a ripartenza e lanci per Guzman. La partita si inasprisce, la coppia arbitrale lascia correre e, a tratti, non mancano le sportellate. Il Psg ci riprova e porta Hernandez al tiro, Dal Cin mura la porta. Il risultato non si sblocca e non è un caso. Si trovano di fronte l’unica squadra imbattuta, contro la migliore difesa dei tornei nazionali. Il Maritime continua a spingere e Duda Dalcin ha la palla buona, il suo sinistro da distanza ravvicinata è contrato dalla difesa. Poi tocca al sinistro al volo di Everton, la difesa marchigiana respinge. Ancora un corner per i padroni di casa, ancora un destro al volo di Everton: palla a lato. Ripartenza di Eric, destro diretto all’angolino:  gran parata di Luciani. Ancora Maritime, Follador riconquista palla ed Eric conclude il contropiede di sinistro. Sull’altro fronte, Silveira prova la rasoiata dalla distanza, palla a lato. Pressione alta del Maritime, Zanchetta finta la bomba, serve Lemine e Luciani si salva in angolo. Sugli sviluppi del corner, il diagonale di Eric finisce a lato. Il Maritime insiste, Lemine prova la bordata dalla distanza: Luciani alza sulla traversa. Il gol è maturo.  Gran taglio verticale di Follador, perfetta la deviazione di Lemine che sblocca il risultato (1-0). Psg costretto ad alzare il baricentro, esponendosi alle ripartenze del Maritime. Dalle parti di Luciani si fa pericoloso anche Spampinato con un destro che sibila alla destra dell’estremo ospite. Il Pgs prova replica con Golastra, Dal Cin respinge. Molto più pericoloso il missile di Silveira, che da centrocampo costringe Dal Cin ad una gran parata. Prima della pausa, raddoppia Zanchetta con un sinistro deviato dalla difesa marchigiana. Everton  cerca il tris, ma Luciani devia in angolo.

SECONDO TEMPO. Partenza flash del Maritime che firma il tris con Lemine su assist di Eric. Il Psg Potenza cerca spazio e occasioni per rientrare in partita, ma incassa il poker griffato da un tocco sotto di Pedrinho. C’è il tempo anche per una traversa interna centrata da Spampinato (7’27”). La formazione marchigiana spinge e Golastra costringe Dal Cin ad un difficile intervento. Sull’altro fronte gran ripartenza  di Xuxa Zanchetta, a fil di palo.  Ancora Maritime  con Lemine, Everton e Duda, ma il quinto gol non arriva. Ci pensa Zanchetta con un gran siluro di sinistro a calare il pokerisismo. Il Psg cerca inutilmente la rete, sbatte sulla difesa del Maritime e sugli interventi di Carlo Dal Cin, subendo anche la sesta rete targata Duda Dalcin.

MARITIME AUGUSTA- PSG POTENZA PICENA 6-0

MARITIME AUGUSTA: Abate, Dal Cin, Braga, Spampinato, Everton, Pedrinho, Eric, Zanchetta, Follador, Tuttobene, Lemine, Duda Dalcin. All. Garcia Eduardo Belda “Miki”.

PSG POTENZA PICENA: Corvatta, 2 Rossignoli, 4 Balzamo, 5 Guzman, 6 Bonci, 7 Ricci, 8 Sgolastra, 9 Silveira, 10 Hernandez, 11 Diomedi, 12 Luciani, 14 Pereira. All. Marco Capretti.

ARBITRI: Giampiero Turano (Roma 2), Davide De Ninno (Foggia) CRONO: Francesco Paolo Buscemi (Enna)

Note: circa un migliaio gli spettatori presenti. Ammoniti Sgolastra. Il portiere titolare del Psg Corvatta esce dal campo al 3’12” del primo tempo per infortunio; non rientrerà più. Falli: 2-5 (p.t.)

RETI: 13’38” Lemine; 18’52” Zanchetta (deviato); 0’ 31” Lemine, 4’37”,Pedrinho 13’26” Zanchetta, 16’22” Duda

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI