Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 23 Ottobre 2017

Alla Biblioteca Consorziale di Viterbo convegno sul femminicidio

Sabato 26 novembre 2016 alle h 15.00 presso la Biblioteca Consorziale di Viterbo – Viale Trento 18/e si terrà il Convegno di studi sulla Tutela della dignità ed incolumità fisica e psicofisica della donna attraverso la cultura del rispetto, promosso dall’Associazione Donna Olimpia e dall’Osservatorio Nazionale Permanente sulla Sicurezza (ONPS).

L’evento, patrocinato dalla Prefettura di Viterbo, dalla Questura di Viterbo, da ONPS  Centro Formazione Studi e Ricerche, e da Donna Olimpia Onlus, rientra nell’ambito del progetto sul femminicidio “Un pesce in una biglia” ed è stato organizzato in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione n. 54/134 del 17 dicembre 1999, che ha designato il 25 novembre quale data della ricorrenza.

 Da allora, tutti i governi, le organizzazioni internazionali e le ORG danno luogo in tutto il mondo ad una serie di attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti di questa tematica di tragica attualità. Infatti, dall’inizio dell’anno sono stati compiuti  decine di reali ascrivibili al femminicidio e, fatto ancor più agghiacciante, l’autore del reato è un familiare, o comunque una persona strettamente legata alla vittima.

Purtroppo, capita spesso che le donne non abbiano coraggio di denunziare l’accaduto, destinato a restare nell’ombra.

Fra gli obiettivi del convegno, i cui temi saranno trattati dai vari illustri relatori: diffondere, attraverso percorsi  formativi ad ogni livello, partendo dalle scuole, la cultura della sicurezza, giustizia e legalità; analizzare, col supporto dei dati, il contesto di accadimento e le motivazioni scatenanti il gesto; diffondere, attraverso percorsi formativi mirati, la cultura della sicurezza, della giustizia e della legalità; fornire una esauriente e corretta comunicazione, informazione e formazione, per comprendere le cause della violenza; approfondire ed analizzare le leggi nazionali e regionali in materia di violenza e commentare le più significative sentenze della Corte di Cassazione anche in materia di stalking; snellire le procedure processuali e dare certezza della pena; analizzare il panorama dell’attuale rete di ascolto territoriale e proporre eventuali azioni migliorative; analizzare le attuali modalità di gestione dei minori a seguito di episodi di femminicidio e ricercare soluzioni idonee per supportarli a livello psicologico, sociale ed economico.

All’inizio dei lavori, la cui moderatrice sarà la giornalista RAI Camilla Nata, verranno presentati gli obiettivi del convegno di studi dalla Prof.ssa Maria Elena Piferi , ideatrice del progetto “Un pesce in una biglia” e dalla Dott.ssa Claudia Corinna Benedetti, Presidente ONPS ed Ambasciatrice di Pace Universal  Peace Federation. Dopo i saluti della Autorità, fra i quali il Prefetto di Viterbo Dott.ssa Rita Piermatti, la Dott.ssa Marina Contino, l’Avv. Luigi Sini, l’Avv. Alessandra Troncarelli, l’Arch. Mariastella Giorlandino e l’Avv. Pompilia Rossi, seguiranno le relazioni della Prof.ssa Annunziata Volonnino, del Pubblico Ministero Dott.ssa Paola Conti, del Dott. Paolo Dattilo, dell’Avv. Deborah Impieri, della Dott.ssa Silvana Campisi, dell’Avv. Antonella Sotira, dell’Avv. Barbara Tosoni, del Dott. Claudio Mariani, del Gen. B. (ris.) E.I. Gaetano Speciale, dell’Avv. Michele Nicoletti  e della Dott.ssa Antonella Di Martino.

Seguirà la testimonianza dell’artista Adele Ceraudo, nome d’arte Lady Bic, poiché le sue opere sono realizzate con la penna bic , attraverso una modalità espressiva assolutamente originale. L’artista stessa non ama definirla una tecnica, ma “sua” espressione artistica, peraltro apprezzabile. Al termine del suo intervento, verrà proiettato lo short video Vita ed opere.

 L’evento, cui il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Viterbo ha concesso due crediti formativi validi per la formazione professionale degli Avvocati, si concluderà con un dibattito e le considerazioni finali della Prof.ssa Piferi e della Dott.ssa Benedetti.

L’ingresso è libero.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI