Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 13 Novembre 2018

Gerardo Sacco tra cinema e America

Gerardo Sacco torna a creare gioielli per il Cinema. Lo ha fatto per l’ultimo lavoro del regista Giulio Base, “Il banchiere anarchico”. Il maestro Sacco ha realizzato, su disegni dello stesso Base, i gioielli di scena, l'anello e i gemelli in argento con particolari in corallo.

“Il banchiere anarchico”, tratto dal racconto omonimo di Fernando Pessoa, è prodotto da Agnus Dei Production in collaborazione con Rai Cinema e con la coproduzione di Solaria Film e AlberTeam Group e vede Giulio Base nel doppio ruolo di regista e attore.

Il maestro orafo crotonese, fondatore della prestigiosa maison d'arte orafa, è stato tra gli ospiti d’onore alla Prima del film che inaugura la riapertura del Teatro Cinema Quirinetta di Roma.

“Nutro una profonda stima per Giulio - dichiara Gerardo Sacco - e sono stato felice e onorato quando mi ha chiesto di realizzare i gioielli di scena per un film così di elevato spessore. Insuperabile nel doppio ruolo di regista e attore, è riuscito a portare in scena non solo un testo poco conosciuto e prettamente teatrale, quale quello di Pessoa, ma anche un tema tutt’altro che semplice, come quello dell'anarchia del potere e della libertà. Un grande lavoro, al quale auguro tutto il successo che merita”

Tra gli ospiti della première, oltre a Gerardo Sacco, c’erano il ministro per gli affari europei della Repubblica Italiana Paolo Savona; l’ambasciatore del Portogallo Francisco Ribeiro Telles, l’amministratore delegato di Rai Cinema Paolo Del Brocco, l'amministratore delegato di Sun Film Group Patrizia Fersurella, Tiziana Rocca di Agnus Dei e poi Gina Lollobrigida, Sergio Cammariere, Rocco Papaleo, Paolo Genovese, Giampaolo Morelli, Elisabetta Pellini, Anna Safroncik, Anna Kanakis, Eliana Miglio, Franco Oppini, Fabrizio Bucci e Flavio Insinna.

Premio America

Una presenza costante e quindi molto apprezzata quella del maestro Gerardo Sacco, che anche quest’anno ha realizzato nei laboratori della sua maison d’arte orafa, il Premio America - Edizione 2018.
La consegna è avvenuta durante una cerimonia presso l’Aula dei Gruppi parlamentari della Camera dei Deputati.

L’opera che celebra l’amicizia tra l’Italia e gli Stati Uniti d’America, riprende la forma di una imbarcazione: la base è composta da due onde, memoria del mare solcato dai grandi navigatori, e uno scafo che dona stabilità a tutta la struttura. Sulla vela spiegata due bandiere, Americana e Italiana, simboli rispettivamente del nuovo e del vecchio mondo. Realizzata in argento e plexiglass, l’opera è smaltata ed incisa interamente a mano, come tutte le creazioni artigianali a firma Gerardo Sacco.

Il Premio America viene annualmente assegnato dalla Fondazione Italia-Usa a esponenti del mondo dell’economia, della cultura, della moda, dello sport e del giornalismo, che si sono particolarmente distinti nei loro ambiti professionali.

Tra i premiati quest’anno:

Piero Antinori, presidente onorario Marchesi Antinori
Joe Bastianich, imprenditore, conduttore televisivo
Marco Bussetti, ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca
Valentina Cervi, attrice
Alberta Ferretti, stilista
Silvio Garattini, presidente Istituto Mario Negri
George G. Lombardi, presidente G. Lombardi Real Estate Inv.
Federico Marchetti, fondatore e AD di Yoox Net-A-Porter Group
Bruno Vespa, giornalista
Bebe Vio, campionessa paraolimpica

Un premio speciale alla memoria è stato invece assegnato all’attore Bud Spencer.

 

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI