Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 07 Dicembre 2019

Primo stage formativo di danzaterapia alla Lilith Nueva

Un momento dello stage di danzaterapia

“I Cantieri ad Maiora” di Ragusa hanno ospitato il primo stage formativo dell’anno accademico 2014-2015 della scuola di formazione in danzaterapia metodo Fux, Lilith Nueva di Ragusa, affiliata al Csen tramite il comitato provinciale di Ragusa. Il workshop è stato guidato magistralmente dallo psicologo Giovanni Salonia e da Irene Aparo nella qualità di direttore della scuola. Grande la soddisfazione per il presidente del Csen, Sergio Cassisi, che si è complimentato con i docenti, per l’alto livello dello stage, e con i partecipanti che sono stati coinvolti nel vortice della danzaterapia metodo Fux. Dice Giovanni Salonia: “La danzaterapia diventa – nella visione gestaltica – una danza dell'intercorporeità, ossia dell'essere corpo-tra-corpi. Ogni corpo avverte le vibrazioni che lo avvicinano agli altri corpi e quelle che creano distanza: ed inizia quel gioco antico e nuovo, mai concluso, che mentre separa i corpi uniti e indifferenziati, riconnette i corpi impauriti e violati”.

La Lilith Nueva si occupa dal 1999 di promuovere nel territorio la ricerca, la diffusione, la sperimentazione della danzaterapia attraverso seminari intensivi, corsi esperienziali a cadenza settimanale volti alla “crescita” e al miglioramento del benessere. La danzaterapia promuove la maturità affettiva e psicosociale e lo sviluppo del potenziale espressivo e creativo. Nel 2008 ha aperto il corso di formazione triennale che rilascia agli allievi al termine di tutto il percorso un attestato di “operatore in danzaterapia” riconosciuto Csen. Per i prossimi mesi sono in programma due stage formativi che si terranno a novembre e a dicembre. Approfondiranno tematiche specifiche in merito alle aree di applicazione del metodo, quali la danzaterapia e l’handicap, la danzaterapia con i bambini in età scolare. Gli stage sono rivolti ad insegnanti, danzatori, educatori, pedagogisti, psicologi, artisti e a quanti intendono compiere un lavoro di crescita personale attraverso l’arte. Hanno l’obiettivo di fornire una conoscenza teorico-esperienziale della metodologia Fux. Dice Irene Aparo: “La danzaterapia secondo il metodo Maria Fux è un viaggio che si compie innanzitutto dentro di sè. E' esplorazione viva e vibrante che si attua attraverso il movimento ed il contatto umano. Promuove la maturità affettiva e psicosociale e lo sviluppo del potenziale espressivo e creativo”.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI