Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 14 Dicembre 2019

La Rainbow Catania alla pari in casa dell’Alma Basket, ma non basta

Grinta, carattere, voglia di trovare certezze e conferme su quanto di buono sin qui costruito. E’ mancato solo il guizzo finale, alla Rainbow Catania Basket, che gioca da pari al “PalaSerranò” di Patti, imponendo l’overtime all’Alma Basket nello scontro diretto della sesta giornata della Serie B femminile di Sicilia e Calabria.

Finisce 88-81 per le peloritane, che prevalgono nella seconda parte del tempo supplementare, dopo una sfida combattutissima punto a punto. Il 21-16 della prima frazione non è il prologo ad un allungo delle padrone di casa, che assaggiano la verve di una Lauren Engeln a tratti devastante e della solita Ileana Aleo, pronta a dire la sua, specialmente dall’arco. Alla “pausa lunga” si arriva sul 37-36 e la sensazione che il match debba ancora entrare nel vivo. Così è, perché al rientro sul parquet le due formazioni regalano emozioni. Le pattesi sono spinte dall’asse Craciun – Lombardo. La Rainbow vede salire i giri di Giuliana Licciardello, che mette punti importanti. Agli ultimi dieci minuti si arriva sul 56-52. A pochi istanti dalla fine la gara si fa rovente. Patti può amministrare due punti di vantaggio (69-67). Kramer commette fallo e spedisce Giuliana La Manna alla lunetta. Il 2\2 della giocatrice etnea rimescola le carte sul 69-69. La numero 14 Rainbow tornerà sulla “linea di carità” qualche istante dopo, per un fallo subito da Craciun, con un 0\2, ma sul  rimbalzo successivo la palla arriva tra le mani di Ashley Engeln, che firma la tripla del sorpasso (70-72). Il 2\2 di Kramer dalla lunetta prolunga la gara all’overtime.

Nel supplementare le catanesi scontano le diverse uscite per limite falli, mentre le padrone di casa costruiscono dai liberi l’allungo decisivo.

Nel post partita coach Andrea Bianca commenta così: “Partita bellissima, stupenda da parte di tutte. Sicuramente Lauren, Ileana e Giuliana La Manna si sono contraddistinte per continuità, ma l’encomio va a tutte. Licciardello ha trovato spesso canestri in momenti importanti, capitan Ferlito ha dato il suo apporto per tanti minuti, nonostante giocasse con una brutta botta subita mercoledì. Apprezzabile anche il minutaggio e la qualità dateci da Maily Costi. Abbiamo tante rotazioni, con dei punti fermi chiari ed evidenti. Dalla regia di Aleo, fino alle sorelle Engeln e La Manna che fa reparto da sola. Ricordiamoci che Patti si è presentata con almeno tre giocatrici di ruolo interno, noi solo con Giuliana e con Lauren che, di fatto, è prestata al ruolo. Abbiamo giocato alla pari in casa della squadra più forte del campionato, costruita per poter puntare al salto di categoria. Questo dimostra che anche noi siamo pronti ad andare fino in fondo. Avanti così. Ora un giorno di riposo e da martedì di nuovo in palestra a lavorare”.

TABELLINO

ALMA BASKET PATTI – RAINBOW CATANIA BASKET 88-81

ALMA BASKET: Tumeo ne; Lombardo 16; Coppolino 2; Merrina 2; Diouf; Sciammetta; Chiarella 8; Romeo; Kramer 14; Craciun 32; Grilli 14. Coach: Buzzanca

RAINBOW CATANIA: Guerri 2; Ferlito; Aleo 13; Parisi; Costi 3; La Manna 12; A. Engeln 6; Spina ne; Licciardello 16; L. Engeln 29; Diop; Cocina ne. Coach: Bianca.

PARZIALI: 21-16; 37-36; 56-52; 72-72

Arbitri: : Bruno Licari di Marsala (TP) \ 1° Arbitro, Arturo Tartamella di Trapani \ 2° Arbitro.

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI