Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 14 Aprile 2021

Mandatoriccio - Terremoti e incendi, prevenire dal basso

MANDATORICCIO-PROVIC-190416 (3)

Dalle nevicate del 2012 che isolarono e resero irraggiungibile la comunità di Mandatoriccio, all’alluvione dello scorso mese di agosto che ha colpito la vicina Città di Rossano, passando dalle frane che da circa un anno costringono 11 famiglie ad abitare in una casa che non è la loro. Senza dimenticare gli allagamenti che si ripetono frequentemente con il maltempo. È necessario fare prevenzione, sensibilizzare ed educare alla sicurezza ed informare sui rischi che simili eventi possono comportare, partendo dalle nuove generazioni. L’obiettivo: evitare che accadano incidenti.

 

È quanto ha dichiarato Angelo DONNICI, nella sua doppia veste di Sindaco e Capo della Protezione Civile, intervenendo con il disaster manager Cosimo COVIELLI, nel primo pomeriggio di oggi, martedì 19, all’incontro con gli studenti della scuola media. Oltre ad Anna MINNICELLI ed Eugenio SAVOIA della ProCiv erano presenti anche Elena GRANDE e Franco MISITI, i volontari del sodalizio che presto avrà una sede anche a Mandatoriccio.

Cosa fare e come comportarsi in caso di terremoto, maremoto, venti forti, tempeste di fulmini? Quali accortezze prestare per evitare incendi, specie con l’avvicinarsi dell’estate e con l’innalzamento delle temperature? Gli alunni, sotto la supervisione delle insegnanti Lina FILIPPELLI, Ornella MONTIMURRO e Mariagrazia GAROFALO, hanno mostrato interesse verso l’argomento, riempiendo di domande il disaster manager COVIELLI che ha raccontato le sue esperienze nei luoghi simbolo di terremoti come l’Irpinia, L’Aquila, San Giuliano di Puglia, e ancora più vicino, di Mormanno. 

Il terremoto – ha spiegato COVIELLI – non è da intendersi come un mostro. Non causa danni, se è l’uomo a non causarne. Il futuro si può progettare pensando che fenomeni come quelli sismici sono sempre esistiti e sempre esisteranno; per correggere gli errori  del passato e del presente basta osservare alcune regole che possono anche salvare la vita. La calma deve essere sempre l’atteggiamento da assumere in caso di emergenza. Cominciare dalle piccole cose per prevenire grandi disastri, come per esempio ancorare gli armadi delle stanzette alle pareti, o preparare uno zainetto con il minimo indispensabile per affrontare una qualsiasi emergenza.

Non bisogna mai farsi trovare impreparati. È questo, in sintesi, il messaggio rivolto agli studenti, ambasciatori, presso le proprie famiglie, di comportamenti corretti e preventivi.

La scuola media di via Nazionale ospiterà, il prossimo venerdì 22 APRILE, alle ORE 9,30, un incontro sul 25 Aprile, anniversario della Liberazione, alla presenza del Sindaco. – (Fonte: Montesanto Sas – Comunicazione & Lobbying)

MANDATORICCIO-PROVIC-190416 (6)

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI