Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 28 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:994 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1547 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1069 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1771 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2532 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2034 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2025 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1976 Crotone

Hong-hu Ada, nuova star delle serie tv Squadra Antimafia, sarà la madrina dell’ ITFF2016

hong-hu-ada-0210

“Squadra Antimafia 8”  ha un nuovo personaggio centrale e ad interpretarlo sarà Hong-hu Ada, la bellissima ed affascinante attrice e cantante italo-giapponese cresciuta a Miami (USA) e tra Italia e Londra. Alta, giovane, occhi a mandorla, labbra carnose, capelli lunghissimi, sei lingue parlate correntemente, madrelingua inglese e italiana, studia recitazione e canto presso l’Università della Florida e l’Actor Studio di New York, suona il Koto, l’arpa giapponese e il pianoforte, una laurea in Scienze Politiche, attrice e cantante già conosciuta con all’attivo ben 13 film per il cinema americano ed italiano tra cui ricordiamo “ Mary” e “ Go Go tales” di Abel Ferrara, “Il papà di Giovanna e “ il Figlio più piccolo” di Pupi Avati”, il teatro con Peter Brooke, “l’Era Glaciale 4” dove è la voce di Shira la tigre protagonista e interprete e compositrice della colonna sonora del film d’animazione, il Western “Shuna the Legend” protagonista insieme al grande regista e attore Enzo G. Castellari, il film fantasy “The Key and the Answer” nel ruolo della principessa guerriera Taras , 4 musical da protagonista in teatro negli Stati Uniti e ben 6 dischi già pubblicati.

Nata in Italia da madre italiana e padre giapponese, ma cresciuta a Miami negli States, a 6 anni calca già le scene in teatro. Diplomatasi alla New York Film Academy, viene subito scelta come Giulietta nello spettacolo di Broadway “Romeo e Giulietta” , poco dopo interpreta il ruolo di Varja nel “Giardino dei Ciliegi” di Anton Cechov. Dopo queste performance , il regista Abel Ferrara la scrittura per il film “Mary” al fianco di Juliette Binoche e poco dopo gira “Go Go Tales” girato fra Roma e New York. Viene contattata dal regista Pupi Avati che la invita a lavorare in due film: “Il papà di Giovanna” e “Il figlio più piccolo”. Interpreta poi in altri film come “Time Killer”, “The border crime” e viene diretta da Nanni Moretti in “Habemus Papam”. ”. La grande occasione della sua carriera avviene nel 2011, quando viene scelta come protagonista per il film western “Shuna The Legend” diretto da Emiliano Ferrera. L’anno successivo, per conto della 20th Century Fox viene scelta come doppiatrice della tigre Shira per l’edizione italiana del film “L’Era Glaciale 4 – Continenti Alla Deriva” diretto da Steve Martino e Mike Thurmeier dove interpreta anche la colonna sonora; da ricordare in grande successo della serie che con i primi 4 episodi ha già incasato 3 miliardi di dollari in tutto il mondo. E’ anche apprezzata cantautrice con tre album pubblicati e quattro singoli sia negli Stati Uniti che in Italia; La sua ultima performance è il disco “Another way” arrangiato nei famosi studi Abbey Road di Londra in collaborazione con personaggi musicali del calibro di Phil Spalding (Genesis), Kylie Minougue e Skin. Da sempre è impegnata in maniera tenace in eventi di beneficenza per la difesa dei diritti umani e in campagne contro la fame nel mondo. Attualmente personaggio centrale nella fiction Mediaset “Squadra Antimafia 8” che andrà in onda su Canale 5 a partire dal mese di Settembre 2016 e dove sarà protagonista principale anche nel 2017.

"Alcuni amici, scherzando, mi dicono che la mia vita trasposta su una cartina geografica", ci racconta a noi del Corriere del Sud : è pari ad un giro di 360 gradi esatti, partendo dal Giappone per giungere poi in Italia. Nel cuore sono italiana, nella testa essendo cresciuta otre oceano mi sento americana per una ragione molto semplice: gli Usa sono un luogo dove il business non fa marcia indietro, con un modo di lavorare completamente diverso rispetto a quello italiano. Razionalità e concretezza: le cose si dicono una sola volta. Mentre qui da voi gli spazi sono molto più allargati e imprecisi, penso soprattutto al livello organizzativo.

Mia madre continua la bellissima attrice parlando con me, è italiana e abbraccia molte tradizioni da quelle artistiche a quelle culturali. Mi vengono in mente i profumi, i sapori, il mare, il clima dell’Italia. Sono elementi che, quando si vive per lungo tempo all’estero come mi è capitato nell’infanzia e nell’adolescenza, poi mancano inesorabilmente e si apprezzano. Dell’Italia però mi manca un’altra cosa: la grande tradizione artistica cinematografica. Penso a registi come Monicelli, Visconti, De Sica e il grande Fellini: lo dico con malinconia e dispiacere, in quanto mi sarebbe tanto piaciuto lavorare con il “maestro”. Sono riusciti a dipingere Roma in modo magico, per questo non bisogna dimenticare che l’Italia è ricordata all’estero, in particolare negli Stati Uniti, proprio per il grande cinema del passato. Le Notti di Cabiria, Otto e mezzo, La Dolce Vita, e anche per la tradizione musicale di cui mi viene in mente in nome di Puccini.

Intanto sarà la bellissima Hong-hu Ada la madrina dell’International Tour Film Fest 2016 che si terrà a Civitavecchia, Roma (Italy) dal 28 Settembre al 02 Ottobre prossimi nella splendida location storica de La Cittadella della Musica; Con questa ufficializzazione c’è la conferma di una linea ben precisa nella scelta delle madrine dell’ITFF, non solo bellissime ma soprattutto di provato spessore professionale , ricordiamo in precedenza Jun Ichikawa e Ariadna Romero, passando per Miss Italia 2012 Giusy Buscemi e ultima, ma solo in ordine cronologico, la conosciutissima Veronica Maya, per un festival internazionale che anche quest’anno si preannuncia di altissimo livello con la conferma di alcuni personaggi che passeranno sul red carpet civitavecchiese e che già possiamo già nominare come: i registi Giorgio Capitani, Daniele Falleri, Donatella Baglivo, Carlotta Bolognini e Roland Sejko, quest’ultimo in rappresentanza dell’Istituto Luce-Cinecittà; i giornalisti Romano Milani (SNGCI), Davide Manca (Fabrique du Cinema), Daniele Morello (Panorama) e Dudar Kesaply (Sky) e gli attori, Nicolas Vaporidis, Massimliano Buzzanca e Adelmo Togliani a cui piano piano si aggiungeranno tantissimi altri personaggi conosciuti al grande pubblico.

La madrina sarà vestita, come sempre, dal noto stilista Franco Ciambella che con le sue creazioni esalta da anni la femminilità di tanti famosi personaggi dello spettacolo e che con il Festival ha un rapporto speciale. Una scelta felicemente obbligata, ci dice il Presidente del Festival Piero Pacchiarotti, perché è nostro principale interesse realizzare una manifestazionedi altissimo livello valorizzando le eccellenze nostrane che già danno lustro con le loro attività alla nostra città.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI