Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 17 Settembre 2021

Santa Severina - Il trio …

Set 10, 2021 Hits:536 Crotone

Le Colonne d’Oro di Affid…

Ago 02, 2021 Hits:2524 Crotone

Maslow: non sapevo di ess…

Lug 13, 2021 Hits:2118 Crotone

Al Ministro Franceschini …

Lug 05, 2021 Hits:2031 Crotone

A Santa Severina Chopin e…

Giu 25, 2021 Hits:1669 Crotone

Michele Affidato insignit…

Giu 25, 2021 Hits:1292 Crotone

Scaramuzza: concluso un p…

Giu 25, 2021 Hits:1204 Crotone

Scaramuzza: si è svolto a…

Giu 19, 2021 Hits:1457 Crotone

Colloquio tra Berlusconi e Napolitano

Del colloquio tra Silvio Berlusconi e Giorgio Napolitano non sa nulla nessuno, se non per le note ufficiali.

Sul tavolo del Quirinale, insomma, c'erano i dossier scottanti che tolgono il sonno a Metteo Renzi. Niente ricatti, niente inciuci sulla giustizia. Quotidiani progressisti, come Repubblica e Huffington Post, si sono subito sbizzarriti con retroscena fantasioni sulla richiesta di un'agibilità politica in cambio del via libera alle riforme.
Retroscena che hanno subito acceso gli animi degli anti Cav di professione.

Nemmeno il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi conosce i contenuti dell'incontro di ieri: "Immagino che Berlusconi abbia confermato l'impegno per le riforme". Tuttavia, l'esponente del governo Renzi ci ha tenuto a far presente che negli incontri avuti con i vertici di Forza Italia "non è mai stato confuso il tema delle riforme con le questioni giudiziarie di Berlusconi".

"Sul colloquio tra Berlusconi e il presidente Napolitano non sa nulla nessuno, se non le note ufficiali. Quelle dei giornali sono invenzioni. Per quanto ne so io, Berlusconi ha parlato di politica estera, di legge elettorale e di riforma costituzionale, che mi sembrano cose molto importanti".

"Sulla politica estera, in particolare, il colloquio si è incentrato sulla tensione con la Federazione Russa di Putin e il fatto che l'occidente, la Nato, l'Europa, gli Stati Uniti, hanno messo dei blocchi, delle sanzioni, delle misure di contrasto nei confronti della Federazione Russa, cosa un po' problematica perché la Federazione Russa fornisce energia, gas".

Farà freddo quest'inverno? "Sì, solo che adesso si sta andando verso la primavera-estate, ma ricordiamoci tutti quando Berlusconi intervenne per aprire i rubinetti del gas che la Federazione Russa aveva chiuso. Questo è un fatto importante per la geopolitica e di questo so certamente che Berlusconi ha parlato con il presidente Napolitano".

Ieri sera in gran segreto Napolitano ha fatto una cosa vergognosa per tutti gli italiani". Lo scrive Beppe Grillo sulla sua pagina Facebook, facendo riferimento all'incontro con Silvio Berlusconi. Fb rinvia ad un post sul Blog nel quale si traccia una connessione tra episodi di questo tipo e la vicenda dei secessionisti veneti.

"Ieri un condannato in via definitiva - si legge sul blog di Beppe Grillo - ha chiesto e ottenuto di essere ricevuto dal presidente della Repubblica. Che messaggio viene dato al Paese? La secessione si annulla con una buona politica, non solo economica, altrimenti si colpiscono gli effetti trascurando le cause".

"Gli arresti in Veneto - si legge - che li si condivida o meno, sottolineano in ogni caso la possibilità che parti dello Stato italiano non trovino più ragioni per farne parte. Per evitare la secessione bisognerebbe dare dei motivi ai cittadini italiani per sentirsi orgogliosi di esserlo. Ieri un condannato in via definitiva ha chiesto e ottenuto di essere ricevuto dal presidente della Repubblica. Che messaggio viene dato al Paese? E questo sarebbe possibile in Gran Bretagna, Germania o Francia, o anche in Italia con Pertini o Ciampi? La risposta è ovviamente no. Per combattere la secessione - conclude - occorrono esempi istituzionali e leggi contro la corruzione, il conflitto di interessi, contro gli sprechi della politica (sempre intoccabili come il finanziamento pubblico ai partiti)".

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI