Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 30 Giugno 2022

Caltagirone - Celebrata la Festa di San Sebastiano, patrono dei vigili urbani d’Italia

Per la Polizia municipale di Caltagirone, alle prese con evidenti carenze numeriche, si punta, “con la massima celerità possibile e attraverso iniziative concrete già avviate”, a un potenziamento di uomini e mezzi. E’ quanto si ricava dalle dichiarazioni del sindaco Fabio Roccuzzo e dell’assessore alla Sicurezza e alla Legalità Giuseppe Fiorito), rese nel corso della Festa di San Sebastiano, patrono dei vigili urbani d’Italia, celebrata ieri mattina, in Cattedrale, con la Santa Messa presieduta dal vescovo, Calogero Peri, a conclusione della quale si sono registrati gli interventi del comandante del Corpo, il colonnello Renzo Giarmanà, che ha fatto un bilancio delle molteplici attività realizzate nonostante l’esiguità dell’organico, e dei due amministratori, che hanno ringraziato i vigili urbani calatini per l’impegno e gli sforzi profusi ogni giorno, tracciando la strada da seguire per il futuro.

Tre, in particolare, le priorità indicate dall’assessore Fiorito: l’assunzione a tempo determinato di 10 vigili per la quale è stata richiesta l’autorizzazione all’apposita commissione nazionale “in attesa che le condizioni di bilancio ci consentano di assumere gli 8 vincitori del concorso”; la formazione del personale e il rafforzamento di mezzi “anche attraverso un ambizioso progetto per dotare la città di un capillare sistema di videosorveglianza”.

Consegnati encomi agli ispettori capo Carlo Cristaudo e Laura Discolo e agli ispettori principali Rosetta Randazzo e Nicolò Puglisi per avere concorso al salvataggio di un giovane che minacciava di lanciarsi dal Ponte San Francesco.

Per la Polizia municipale di Caltagirone, alle prese con evidenti carenze numeriche, si punta, “con la massima celerità possibile e attraverso iniziative concrete già avviate”, a un potenziamento di uomini e mezzi. E’ quanto si ricava dalle dichiarazioni del sindaco Fabio Roccuzzo e dell’assessore alla Sicurezza e alla Legalità Giuseppe Fiorito), rese nel corso della Festa di San Sebastiano, patrono dei vigili urbani d’Italia, celebrata ieri mattina, in Cattedrale, con la Santa Messa presieduta dal vescovo, Calogero Peri, a conclusione della quale si sono registrati gli interventi del comandante del Corpo, il colonnello Renzo Giarmanà, che ha fatto un bilancio delle molteplici attività realizzate nonostante l’esiguità dell’organico, e dei due amministratori, che hanno ringraziato i vigili urbani calatini per l’impegno e gli sforzi profusi ogni giorno, tracciando la strada da seguire per il futuro.

Tre, in particolare, le priorità indicate dall’assessore Fiorito: l’assunzione a tempo determinato di 10 vigili per la quale è stata richiesta l’autorizzazione all’apposita commissione nazionale “in attesa che le condizioni di bilancio ci consentano di assumere gli 8 vincitori del concorso”; la formazione del personale e il rafforzamento di mezzi “anche attraverso un ambizioso progetto per dotare la città di un capillare sistema di videosorveglianza”.

Consegnati encomi agli ispettori capo Carlo Cristaudo e Laura Discolo e agli ispettori principali Rosetta Randazzo e Nicolò Puglisi per avere concorso al salvataggio di un giovane che minacciava di lanciarsi dal Ponte San Francesco.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI