Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 31 Gennaio 2023

Al Nautico laboratori con…

Gen 26, 2023 Hits:215 Crotone

Parte il progetto "M…

Gen 21, 2023 Hits:328 Crotone

Virtuosità tecnica, liris…

Gen 21, 2023 Hits:323 Crotone

La pizza Crotonese a Sanr…

Gen 07, 2023 Hits:656 Crotone

Maria Taglioni: è' tornat…

Gen 07, 2023 Hits:643 Crotone

Per gli "Amici del t…

Gen 07, 2023 Hits:660 Crotone

PMI DAY 2022: Studenti in…

Gen 07, 2023 Hits:615 Crotone

I Filarmonici di Busseto:…

Dic 10, 2022 Hits:1462 Crotone

Giarratana - Chiusi i solenni festeggiamenti in onore di san Giuseppe

San Giuseppe il simulacro dei bambini

 

Intensa partecipazione, come sempre, alla fase finale dei solenni festeggiamenti in onore di San Giuseppe ieri sera a Giarratana. La seconda processione, dopo la celebrazione eucaristica presieduta dal vicario generale della Diocesi di Ragusa, don Salvatore Puglisi, che ha ricordato il ruolo pastorale della figura del Patriarca, anche e soprattutto nell’azione di custodia della Sacra famiglia, ha interessato le zone nuove del centro montano ibleo, riscuotendo l’attenzione di fedeli e devoti che non hanno mancato di fare sentire il proprio caloroso abbraccio al simulacro di San Giuseppe e di Gesù Bambino. Nel pomeriggio, inoltre, si era tenuta la tradizionale “cena” sul sagrato della chiesa Madre nel corso della quale sono stati raccolti fondi per i bisognosi. Le finalità caritatevoli dell’iniziativa, come delle altre analoghe svoltesi nel corso di questi giorni, sono state messe in evidenza dal parroco, don Gino Ravalli, il quale ha ricordato che, soprattutto in questo momento difficile per i lavoratori e per le famiglie, c’è bisogno, da parte di chi ha la possibilità, di fornire un sostegno maggiore a chi attraversa situazioni spiacevoli. “Sostegno che non deve essere solo economico – ha sottolineato don Ravalli – ma a volte anche una parola d’affetto, una pacca sulla spalla, un semplice gesto di solidarietà, può innescare una reazione positiva nei confronti di una persona che si trova a dovere fare i conti con un momento particolarmente critico”. I fuochi pirotecnici di fine serata, curati dalla ditta “Elia Fireworks” di Giarratana, hanno concluso i festeggiamenti del 2014, dando l’appuntamento ai fedeli per l’edizione 2015. Tra i vari momenti più significativi legati al folklore della festa di quest’anno anche la tradizionale partecipazione, più intensa che mai, del cosiddetto “San Giuseppe dei bambini”, vale a dire un mini-simulacro con analoga processione, a seguito di quella principale, che è stata animata dai più piccoli tramutatisi in veri e propri portatori. Una sorta di palestra della fede per i devoti in tenera età che non ha mancato di attirare l’attenzione durante il percorso delle due processioni.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI