Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 26 Aprile 2017

"Black Island"…

Apr 20, 2017 Hits:216 Crotone

"Maria Taglioni…

Apr 20, 2017 Hits:231 Crotone

A San Leonardo di Cutro s…

Apr 18, 2017 Hits:313 Crotone

Wecar Crotone perde in ca…

Apr 12, 2017 Hits:393 Crotone

A gonfie vele il gemellag…

Apr 04, 2017 Hits:709 Crotone

Santa Spina a Umbriatico…

Apr 01, 2017 Hits:637 Crotone

Successo della "Mari…

Apr 01, 2017 Hits:619 Crotone

L'Ekipe Orizzonte Catania sconfitta a Bogliasco

L’Ekipe Orizzonte torna a mani vuote dalla trasferta di Bogliasco, uscendo sconfitta dal campo delle liguri per 11-9, nella quindicesima giornata della Serie A1 di pallanuoto femminile.

Le padrone di casa hanno vinto il primo tempo 5-2, mentre le rossazzurre hanno conquistato il secondo per 0-2. Terzo parziale ancora a favore del Bogliasco, per 5-1, e tentativo di rimonta delle catanesi che si ferma sull’1-4 dell’ultima frazione di gioco.

A fine partita sono tre i gol di Arianna Garibotti, mentre Monika Eggens, Capitan Tania Di Mario e Claudia Marletta chiudono il match con due reti a testa.

Le etnee quindi tornano a casa con una sconfitta, ma al di là della prestazione certamente non brillante delle proprie giocatrici il coach dell’Ekipe Orizzonte evidenzia anche diverse perplessità sul metro di giudizio dei direttori di gara: “E’ stato  veramente brutto assistere al match di oggi – dice Martina Miceli –. Non è stata una partita di pallanuoto ma una serie infinite di simulazioni alle quali i due arbitri, visibilmente poco allenati alla femminile, hanno abboccato rovinando una partita. Noi sicuramente non abbiamo giocato la nostra miglior gara, ma l'arbitraggio non è stato assolutamente all'altezza dell'importanza del match. Di sicuro noi siamo state troppo ingenue, perché ci siamo fatte innervosire e non abbiamo reagito da squadra. Anzi gli siamo andate dietro, cercando di trovare la furbata individuale, e questo è proprio quello che non deve succedere. Valeria Palmieri è stata massacrata per quattro tempi non solo dalle tante botte, ma soprattutto da simulazioni continue. Non è sicuramente una giustificazione alla sua prestazione, perché lei per prima sa come comportarsi e dovrebbe essere già matura e sapere come  gestire queste situazioni”.  

IL TABELLINO DEL MATCH:

BOGLIASCO BENE-EKIPE ORIZZONTE 11-9 (5-2, 0-2, 5-1, 1-4) 

Bogliasco Bene: Falconi, Viacava, Zimmerman 1, E. Dufour 5, Trucco 1, G. Millo, Maggi 1, Rogondino 1, Boero, Rambaldi, A. Cocchiere 1, Frassinetti 1, Malara. All. Sinatra

Ekipe Orizzonte: Jovetic, Sapienza, Garibotti 3, M. Eggens 2, Di Mario 2, Grillo, Palmieri, Marletta 2, Buccheri, Santapaola, Riccioli, Lombardo, Schillaci. All. Miceli

Arbitri: Bensaia e Ceccarelli

Note: Spettatori 100 circa. Espulsa per gioco violento Palmieri (Orizzonte) nel quarto tempo. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Bogliasco 2/6 + un rigore e Orizzonte 5/10 + un rigore

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI