Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 01 Ottobre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:610 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1319 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2059 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1584 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1567 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1529 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1808 Crotone

Si è svolta a Villa Fazio, Librino, la seconda assemblea civica

Nonostante i disagi causati dall’alluvione di questi giorni, stamattina, giovedì 10 settembre, si è svolta la seconda assemblea civica “C’era domani Librino” al Polo educativo Villa Fazio, in viale Sisinna 1, Librino.

Un momento di condivisione di obiettivi e risultati raggiunti dallo staff del Polo educativo e da tutti i giovani e le famiglie che hanno creduto e credono nel progetto di riqualificazione sociale e morale del territorio, di cui Villa Fazio è diventato punto di ancoraggio e di snodo propulsore di dinamiche di partecipazione civica.

È settembre il mese che dà l’inizio a nuove attività, a nuovi progetti e a nuove speranze. E l’assemblea riunitasi in data odierna ha dato voce a tutte le idee e a tutte le attività che sono in programma per il mese di settembre, oltre che alle problematiche tecniche e strutturali - legate alla Villa - che ancora non sono state prese in carico dall’amministrazione comunale catanese, nonostante le continue richieste di intervento da parte delle associazioni che lavorano intorno al Polo educativo.

Ad essere presenti, oltre ai giovani e ai cittadini di Librino, anche il Consorzio Sol.Co. Rete di imprese sociali siciliane, la Fondazione Èbbene, l’Associazione Amici di Villa Fazio, la Cooperativa sociale Controvento, l’ERIS e la Cooperativa sociale Mosaico, ovvero quelle associazioni che stanno investendo nel progetto di Villa Fazio e di riqualificazione e riscatto sociale di Librino.

A più riprese è intervenuto il Project manager del progetto, Dino Barbarossa - che sta seguendo il progetto di Librino e coordina i giovani che con grande impegno e creatività stanno portando avanti tantissime attività culturali, laboratoriali e di animazione al Polo educativo di viale Sisinna – spiegando che “è stato condotto un lavoro corale per ripristinare la gradinata esterna, il campo di calcio e tutta l’illuminazione esterna, ma molti lavori ancora restano bloccati da parte del Comune. I bisogni dei ragazzi non si possono bloccare e bisogna incoraggiare la buona volontà, quasi eroica, dello staff e di volontari che sono sempre stati presenti (anche nelle peggiori condizioni atmosferiche) per le famiglie e i giovani del quartiere. È necessario superare, insieme al Comune e a tutte le associazioni presenti che credono in questo percorso di riqualificazione, tutte le criticità che bloccano il cammino di molti. Ci sono molti giovani che stanno iniziando il loro percorso di crescita personale e lavorativa a Villa Fazio grazie al progetto “Garanzia Giovani”, giovani che sono nati a Librino, che conoscono bene il territorio e hanno scelto di farsi carico delle responsabilità legate ad esso. Tra le altre cose, c’è anche una proposta già presentata all’Amministrazione catanese, di valorizzare i terreni pertinenziali di Villa Fazio e Villa Nitta per creare un’Azienda agricola promossa direttamente da abitanti di Librino e che quindi valorizzerebbe ulteriormente le competenze dei cittadini”.

All’assemblea era presente anche il consigliere di quartiere Carmela Vinciguerra che ha confermato l’importanza del grande progetto che sta dentro e fuori Villa Fazio e tutto l’interesse a sostenere chi ci lavora: “Librino non è solo delinquenza, criminalità, Librino è bello e belli sono i bambini e i giovani che lo vivono tutti i giorni. Ragazzi, voi che siete più grandi, date l’esempio ai bambini che vi guardano e apprendono da voi. Voi siete il futuro”.

Ha preso la parola anche Sergio Mondello, consigliere delegato del Consorzio Sol.Co. Rete di Imprese sociali siciliane, che ha sottolineato l’importanza di avere al fianco di tutte le associazioni presenti e che lavorano con e per Villa Fazio anche il Comune che deve investire le risorse a disposizione per progetti importanti e dal forte impatto sociale per il territorio, perché “insieme le difficoltà si possono superare e si può mirare a un effettivo rilancio del territorio”.

Tutti i presenti hanno raccontato la loro esperienza e hanno espresso la loro voglia di riscatto, Villa Fazio vuole essere una “risposta” ai bisogni delle famiglie, ma più incisivi devono essere gli interventi del Comune.

È stato presentato anche il programma di iniziative previste per il mese di settembre, di cui si può avere riscontro visitando la pagina facebook https://www.facebook.com/villafazio?ref=br_rs. Un grande progetto di valorizzazione dei giovani artisti che propone Villa Fazio come cuore culturale di Librino.

Ancora 100.000 euro dei fondi già finanziati dalla Regione deve spendere il comune per Villa Fazio. Sono compresi i laboratori (orto, tessile, catering, teatro, danza, eventi, formazione, lettura, musica, fotografia), le attrezzature sportive, la pavimentazione dei campi, la tensostruttura, la videosorveglianza, i computer per le aule studio, l’impianto di riscaldamento. Insomma tanta carne al fuoco che aspetta di essere gustata.

Anche le parti esterne alla struttura attendono gli interventi di bonifica già concordati con l’Assessore D’Agata e gli Uffici comunali.

Il progetto di qualificazione urbana in questione è partito nel mese di maggio del 2014, ma ancora niente di tutto questo è stato acquistato. E di chi è la colpa? Qualcuno ha colpa? È colpa della burocrazia? O forse di qualche scelta politica?

Lo staff del Polo educativo non ha intenti belligeranti bensì ha interesse alla crescita del quartiere e dei giovani e confida sempre negli interventi celeri da parte del Comune.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI