Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 24 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:476 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1223 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1960 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1491 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1470 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1438 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1712 Crotone

Isola Capo Rizzuto - L'assessore Maiolo sugli usi civici

In seguito al Civico Consesso del 30 Gennaio 2014, che ha avuto tra i punti all’ordine del giorno la “Revoca delibera consiliare n.24 del 3 Maggio 2011 avente ad oggetto: Approvazione linee guida usi civici”, l’assessore al Patrimonio e al demanio Carmela Maiolo, spiega i motivi che hanno portato a questa scelta nel breve comunicato stampa che segue:

“Ecco un altro tassello che va a definirsi, un impegno preso con tutta la cittadinanza che finalmente trova la sua definizione. Fin dai primi giorni d’insediamento avremmo voluto definire la questione usi civici, ma la situazione precaria dell'ente viste le incalzanti ed incessanti note della corte dei conti, non ci ha permesso di dedicare l'attenzione massima che questa materia necessitava. Abbiamo portato il punto nell’ultimo consiglio comunale, la motivazione è semplice: Dopo aver studiato approfonditamente le norme che regolano la materia ed esserci confrontati con tutti gli uffici, non solo all'interno del comune,e che quindi hanno ben chiara la problematica, si è convenuto che la stessa delibera "approvazione linee guida usi civici" non aveva motivo di esistere dal momento che, fino all'approvazione di un regolamento regionale di attuazione non era dato ai comuni alcuna potestà regolamentare.

Quindi é chiaro che chi ha amministrato in precedenza si era dotata di uno strumento che ponesse maggiori limiti nell'affrancazione e nella legittimazione dei terreni gravati da uso civico, nonostante come già esposto non ne avesse alcun potere. La questione ci ha lasciati fin da subito sgomenti, e a tutt'oggi non riusciamo a trovare una spiegazione plausibile del perchè siano arrivati a tanto. L' unico risultato, se cosi può essere chiamato, è che centinaia di cittadini che hanno fatto istanza di legittimazione ed affrancazione, avendone diritto ed avendo pagato anche gli oneri previsti dalla su detta legge regionale, si trovino a non avere ancora nessuna titolarità del bene. Con la revoca di questa delibera, i funzionari preposti potranno così avviare la definizione delle pratiche giacenti, sempre e comunque nel rispetto della normativa vigente, in tempi più che ragionevoli. Questo sicuramente è uno strumento fondamentale per lo sviluppo sociale, economico e soprattutto commerciale del nostro territorio”.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI