Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 28 Aprile 2017

"Black Island"…

Apr 20, 2017 Hits:262 Crotone

"Maria Taglioni…

Apr 20, 2017 Hits:262 Crotone

A San Leonardo di Cutro s…

Apr 18, 2017 Hits:341 Crotone

Wecar Crotone perde in ca…

Apr 12, 2017 Hits:421 Crotone

A gonfie vele il gemellag…

Apr 04, 2017 Hits:735 Crotone

Santa Spina a Umbriatico…

Apr 01, 2017 Hits:661 Crotone

Successo della "Mari…

Apr 01, 2017 Hits:642 Crotone

Al Festival d'Autunno gli allievi del conservatorio di "Torrefranca" di Vibo

IMG_7938

 

La passione per il canto, in particolare per la lirica. Giovedì sera, nella sala concerti di Palazzo De’Nobili, si è consumato il penultimo appuntamento del Festival d’Autunno, diretto da Antonietta Santacroce. Protagonisti gli allievi del Conservatorio di Musica “F. Torrefranca” di Vibo Valentia, che hanno eseguito alcune delle più belle arie di Giuseppe Verdi, tributo per il 200° anniversario della nascita del musicista di Busseto. Un concerto importante nell’ottica di una kermesse che da sempre ha come intento quello di valorizzare i talenti della nostra regione.

Ines Epifano, Annarita Guglielmo, Benedetta Larosa, Marta Lazzaro, Clarissa Leonardi, Francesca Soriano, ognuna con una storia alle spalle ed entusiasta per le emozioni che la musica lirica riesce a trasmettere loro. Giovani che, con i loro sacrifici e con gli ideali propri della gioventù, sono la speranza di una terra che da sempre è madre di figli che mostrano il loro talento al mondo intero. Ad accompagnarli al pianoforte Rosangela Longo che con i suoi tocchi sapienti è stata il loro supporto ideale.

Ma l’artefice di tanta qualità è il Maestro Patrizia Patelmo che quasi come un artigiano è riuscita a plasmare le cantanti, riuscendo a dare loro una identità ben definita.

Le arie tratte da opere indimenticabili quali “Nabucco”, Un ballo in maschera”, “Rigoletto”, “La forza del destino”, “La traviata” non erano certamente di facile esecuzione, considerando la difficoltà delle partiture scritte da Giuseppe Verdi. Dietro a tanta difficoltà le sei cantanti hanno messo in evidenza qualità vocali eccellenti, dimostrando il lavoro svolto finora. Interessante la guida all’ascolto curata dal Maestro Patrizia Patelmo che ha consentito un ascolto più consapevole anche il pubblico meno attento al mondo della lirica.

Sarà una di loro a rappresentare sabato 16 novembre il Conservatorio “F. Torrefranca”, nel corso del programma “Uno Mattina” in onda su RAI1.

Alla fine della serata, dopo l’esecuzione finale di “Stride la vampa” tratta da “Il Trovatore” eseguita da Patrizia Patelmo, immancabili gli applausi del pubblico che ha gremito la sala concerti.

Sabato 9 il Festival d’Autunno vivrà l’ultimo appuntamento, al Teatro Politeama, alle ore 21, con l’operetta in tre atti “Cin Ci Là”presentata in anteprima ed in esclusiva per la Calabria, dalla Compagnia Nazionale di Operette, i cui interpreti principali sono il crotonese Umberto Scida ed Elena D’Angelo, personaggi di spicco in un genere che da anni sta vivendo una nuova vita, grazie alle loro doti interpretative e canore.

E’ possibile acquistare gli ultimi biglietti di “Cin Ci La” presso la segreteria del Festival d’Autunno sita in Via Spasari, 15, Catanzaro (dietro le Poste Centrali), ma anche on line, con carta di credito e Postepay, sul sito www.festivaldautunno.com, e presso le prevendite autorizzate.

La segreteria resterà aperta dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle ore 16,30 alle 19,30 di tutti i giorni escluso la domenica. Per ottenere maggiori informazioni è attivo il numero telefonico 388.8183649 e la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

I biglietti potranno essere acquistati anche nella giornata di sabato 9 dalle ore 17 presso la biglietteria del Teatro Politeama.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI