Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 21 Ottobre 2017

Potrebbe aprirsi un nuovo capitolo nella vicenda della scomparsa di Emanuela Orlandi

Oggi su RepubblIca, il giornalista Emiliano Fittipaldi ha rivelato di essere venuto in possesso di un documento del Vaticano. "Il dossier  - scrive il giornalista - sintetizza gli esborsi sostenuti dal Vaticano dal 1983 al 1997. La somma totale investita nella vicenda Orlandi è ingente: oltre 483 milioni, quasi mezzo miliardo di lire. Oltre 483 milioni di lire spesi dal Vaticano per il suo allontanamento". Un documento contenuto nel nuovo libro dello stesso giornalista di Repubblica, che già in passato ha pubblicato altri testi con carte riservate del Vaticano. E di "Spese del Vaticano fino al 1997, un giallo il dossier su Emanuela", parla anche un articolo del Corriere della Sera. 

Nell'articolo si racconta delle " verifiche sull'autenticità di un carteggio che circola nella Santa Sede", ipotizzando anche "il ritorno dei corvi in Vaticano". "Una lettera di cinque pagine, - racconta Fittipaldi nell'articolo pubblicato su Repubblica on line, riferendosi al documento sulla vicenda Orlandi - datata marzo 1998. È scritta al computer o, forse, con una telescrivente, ed è inviata (così leggo in calce) dal cardinale Lorenzo Antonetti, allora capo dell'Apsa (l'Amministrazione del patrimonio della Sede apostolica), ai monsignori Giovanni Battista Re e Jean-Louis Tauran". 

"La lettera sembra, o vuole sembrare, un documento di accompagnamento a una serie di fatture e materiali allegati di quasi duecento pagine che comproverebbero alla segreteria di Stato le spese sostenute per Emanuela Orlandi in un arco di tempo che va dal 1983 al 1997. Delineano scenari nuovi e oscuri su una vicenda di cui si è scritto e ipotizzato molto, e su cui il Vaticano ha sempre negato di avere informazioni ulteriori rispetto a quanto raccontato e condiviso con i giudici italiani che hanno investigato in questi ultimi trentaquattro anni".

Come riferisce l Ansa si potrebbe aprirsi un nuovo capitolo nella vicenda della scomparsa di Emanuela Orlandi, la giovane cittadina vaticana svanita nel nulla il 22 giugno 1983. Piste internazionali, servizi segreti, rivelazioni e ritrattazioni di Ali Agca, l'ombra del Vaticano: tutto è accaduto in questa storia intricata, sulla quale la Cassazione ha messo una pietra lo scorso anno ritenendo inammissibile il ricorsso della Famiglia  che chiedeva invece la riapertura del caso.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI