Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 13 Ottobre 2019

Con Shakespeare partita l…

Ott 11, 2019 Hits:139 Crotone

Cerrelli difende gli abit…

Ott 04, 2019 Hits:418 Crotone

"Assaggiamo la Calab…

Ott 04, 2019 Hits:305 Crotone

Giornata Europea delle Li…

Ott 03, 2019 Hits:342 Crotone

Candelnight, a Scandale l…

Set 25, 2019 Hits:577 Crotone

Vernice, il cd dei "…

Set 23, 2019 Hits:636 Crotone

Volontariato: Crotone pul…

Set 20, 2019 Hits:555 Crotone

Premio Simpatia della Cal…

Set 18, 2019 Hits:591 Crotone

Il web, pur tra usi, abusi e sicurezza, è un volàno di sviluppo

Il web, come strumento di economia digitale, è diventato, a nostro modesto avviso, il “pane quotidiano”, soprattutto, nei Paesi dell’Occidente.Vediamo Perché.Al summit di Davos, il 20 gennaio scorso, si è parlato, in primo piano, di economia digitale: in particolare, in un Rapporto è stato evidenziato che, in Italia, l’economia digitale contribuisce al 18% del pil; nel 2020, sempre l’economia digitale dovrebbe portare, nel Belpaese, una crescita addizionale del pil del 4,2%, per un valore di circa 75miliardi di euro. Ancora, è boom per le imprese di e-commerce e, più in generale, cresce il numero di addetti specialisti ICT(nel lavoro digitale). Sempre nel commercio e nel turismo, l’accesso al web è, ormai, un fatto diffuso, che nelle aziende di grande dimensione raggiunge, oggi, quasi il 100%. Anche nella Pubblica Amministrazione si registrano delle aperture importanti verso l’uso del web: i giudici possono scegliere i professionisti, per gestire le imprese sequestrate, solo tramite modalità informatiche sul web; tra le” fabbriche del futuro”, a scommetterci, ora, ci sono i due social più cliccati: Facebook e Twitter. Ma, attenzione, va detto, anche, senza mezzi termini, che questi due social, più cliccati, possono diventare, punti d’incontro, tra chi vaga, abusando, ancora, nell’anonimato, in attesa di sferrare il colposulla sicurezza della privacy di un altro utente, del web. E, dulcis in fundo, non possiamo non dire, pure, che l’intera, attività della Rete, può essere un volano di sviluppo economico ma, anche, sociale, nel nostro Paese, in quanto facilita, pure, i contatti tra scrittori e crea un pubblico trasversale, attuando,questo grande detto storico:”Italiani popolo di poeti e navigatori”, oggi, nel mare magnum, del web.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI