Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 28 Settembre 2021

Alla Mostra del Cinema di Venezia torna WiCa

Durante la 78° edizione della Mostra del Cinema di Venezia si terrà la terza edizione di Women in Cinema Award (WiCA), premio dedicato all’empowerment femminile ideato e presentato da Claudia Conte in collaborazione con un’Academy tutta al femminile di penne illustri del giornalismo.
WiCA, patrocinato dal Ministero della Cultura, nasce per valorizzare e rendere omaggio al talento e al valore delle donne, prevalentemente all'interno dell'industria cinematografica e del mondo delle arti, ma con forte attenzione anche al sociale e al mondo dell’imprenditoria.
Wica vuole essere una piccola tessera del grande mosaico della pari opportunità.

“Spero di poter crescere in un mondo in cui ci possa essere davvero parità nel lavoro e nella società. Parità nell’accessibilità delle posizioni, nelle retribuzioni, nelle condizioni lavorative … Porto quindi avanti i miei progetti artistici e di imprenditrice, mi occupo di eventi, con la prospettiva di dimostrare prima di tutto a me stessa che posso realizzare gli obiettivi prefissati con coerenza e convinzione, progredendo con merito ed evitando scorciatoie. Tutto ciò sempre con uno spirito di apertura e collaborazione. Se c’è una cosa che ho imparato dalle donne è: ”Unite e uniti si avanza più facilmente”, queste le parole al Corriere del Sud della giovane Claudia Conte.

A ritirare il prestigioso WiCa il 7 settembre presso l’Ente dello Spettacolo all'Hotel Excelsior di Venezia Lido la celebre stilista Alberta Ferretti, la regista bosniaca Jasmila Žbanić già Orso d'oro a Berlino, l'attrice francese Virginie Efira, la Presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia Marta Donzelli e la scrittrice Nadia Terranova, modi diversi in cui si è declinato il talento femminile.
Quest'anno un riconoscimento speciale va anche a due personalità della Resilienza afghana, la regista Shahrbanoo Sadat e l’attivista Zahara Ahmadi, un modo per esprimere solidarietà alle donne afghane, le più fragili ed in pericolo in questo momento.v

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI