Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 04 Febbraio 2023

Istituto S. Anna e Coni i…

Feb 02, 2023 Hits:115 Crotone

Al Nautico laboratori con…

Gen 26, 2023 Hits:319 Crotone

Parte il progetto "M…

Gen 21, 2023 Hits:414 Crotone

Virtuosità tecnica, liris…

Gen 21, 2023 Hits:403 Crotone

La pizza Crotonese a Sanr…

Gen 07, 2023 Hits:722 Crotone

Maria Taglioni: è' tornat…

Gen 07, 2023 Hits:708 Crotone

Per gli "Amici del t…

Gen 07, 2023 Hits:729 Crotone

PMI DAY 2022: Studenti in…

Gen 07, 2023 Hits:677 Crotone

“Cambiamenti climatici e futuro”: un invito alla responsabilità

Venerdì 27 settembre si terrà all’auditorium Casalinuovo di Catanzaro, con inizio alle ore 9, l’incontro pubblico “Cambiamenti climatici e futuro”, rivolto agli studenti delle scuole superiori della città, patrocinato dal Comune di Catanzaro e promosso dalla senatrice Bianca Laura Granato, segretaria della commissione Istruzione pubblica e Beni culturali. Con i loro saluti istituzionali, apriranno i lavori il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, e l’assessore comunale alla Cultura, Ivan Cardamone. Modererà l’iniziativa il giornalista Emiliano Morrone e, oltre a Granato, sul tema specifico relazioneranno Ferdinando Laghi, presidente eletto dell’associazione internazionale Isde, e Walter Nocito, costituzionalista e docente dell’Università della Calabria. «Formare una cultura, una coscienza ambientalista – commenta la senatrice Granato – è tra i compiti primari della scuola e delle istituzioni. Perciò abbiamo voluto questo incontro di spessore in piena sinergia con il sindaco di Catanzaro, con l’obiettivo di discutere in maniera articolata di un argomento oggi sempre più attuale. Occuparsi dei cambiamenti climatici e coinvolgere le nuove generazioni è doveroso, specie in un momento storico segnato da gravi problemi ambientali e da tragedie umane, che l’anno scorso hanno interessato anche la provincia catanzarese». «Mi auguro – conclude la senatrice – che ci sia ampia, convinta partecipazione da parte delle istituzioni, delle agenzie di formazione e dell’intera categoria dei mediatori culturali».

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI