Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 24 Ottobre 2017

Spada, il catanese Gianpaolo Buzzacchino è medaglia d'oro

E’ rossazzurro il cielo sopra Plovdiv. Gianpaolo Buzzacchino spadista della nazionale italiana trionfa in Bulgaria nella gara di spada a squadre. E’ la dodicesima medaglia azzurra a Plovdiv2017, la prima siciliana. Ed è un catanese a mettersela al collo, al termine di una finale ricca di emozioni.

Il successo del gruppo Under20 del Ct Sandro Cuomo si completa anche con la vittoria della Coppa del Mondo si specialità. Per i ragazzi del Ct Cuomo si tratta della conferma del Titolo iridato, conquistato lo scorso anno a Bourges.    

Il catanese Buzzacchino ha fatto parte dei quattro che in finale si sono sbarazzati della Polonia, 45-32, ma non ha tirato. Ci hanno pensato i suoi compagni, della squadra azzurra Valerio Cuomo, Federico Vismara e Cosimo Martini a superare i colleghi polacchi. Buzzacchino era stato protagonista nella gara dei 32, e aveva contribuito alla vittoria contro il Cile nella vittoria 45-26.

L’Italspada, nell’ultima giornata di gare a Plovdiv, ha compiuto un autentico miracolo sportivo. Percorso spaventoso per gli italiani che avevano incontrato e battuto 41-40 nel match dei quarti di finale la Russia, con la stoccata decisiva messa a segno da Vismara nel minuto supplementare, e poi dopo essersi ripetuti anche in semifinale con il successo contro l'Ungheria col punteggio di 43-42, in finale hanno avuto la meglio anche sulla Polonia con il risultato di 45-32. .

Ieri, nei primi turni del tabellone ad eliminazione diretta, la squadra italiana aveva vinto dapprima contro il Cile per 45-26, e poi, nell'assalto del tabellone dei 16 contro Israele per 45-35.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI