Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 03 Dicembre 2020

Monterosso - Folla di fedeli accoglie il reliquiario della Madonna delle Lacrime

Reliquia 2015 la processione in centro

Il momento più toccante è stato quando la teca contenente la reliquia è arrivata tra le mani dell’arciprete. Don Marco Diara ha baciato il sacro contenitore con le lacrime della Madonna di Siracusa che tornavano sul suolo monterossano dopo oltre quarant’anni. Così, ieri pomeriggio, è iniziata la visita del reliquario proveniente dal santuario aretuseo, visita che si protrarrà sino alla giornata di domani e che contempla una serie di iniziative religiose che danno modo ai fedeli monterossani di potere attuare l’adeguata compenetrazione spirituale con uno speciale simbolo di fede. Già ieri, quando la teca è giunta alle porte di Monterosso, è stato dato il via ad una processione con il baldacchino che, caratterizzata dalla presenza di numerosi devoti, ha salutato l’arrivo del reliquario portato a piedi attraverso le principali vie della cittadina montana, dalla “facciata”, dove ha sede l’ingresso, sino al santuario dell’Addolorata, in piazza Sant’Antonio. C’erano anche i rappresentanti delle istituzioni, delle forze dell’ordine oltre al corpo bandistico cittadino. Don Diara, dopo avere collocato la teca all’interno del luogo di culto, ha presieduto una celebrazione eucaristica molto partecipata. Subito dopo, i fedeli hanno avuto modo di vedere il documentario storico sulla lacrimazione di Maria a Siracusa. “Abbiamo avuto modo davvero di esultare per questo lieto evento – dice don Diara – la visita del reliquario del santuario di Siracusa è un segno speciale, perché ci ricorda, come ho avuto modo di sottolineare anche durante la celebrazione eucaristica, la vicinanza di una madre nei confronti dei propri figli, una madre che non ha remore neppure ad utilizzare l’eloquente linguaggio delle lacrime per rivolgere un accorato appello a vivere una vita nuova in Cristo. Sono tre giorni indimenticabili per Monterosso Almo. Tre giorni in cui i fedeli e i devoti avranno modo di testimoniare, sino in fondo, la propria vicinanza a Maria, madre di tutti”. Nella giornata di domani, mercoledì 15 aprile, il programma è parecchio articolato. Alle 9 è prevista la celebrazione delle lodi al santuario mentre alle 10 si terrà la santa messa con il sacramento dell’unzione degli infermi attorno alle lacrime di Maria. Nel pomeriggio, alle 16, sarà rinnovato l’appuntamento con “I ragazzi attorno alle lacrime di Maria”, vale a dire l’incontro con i componenti dell’Acr. Alle 17 ci sarà la preghiera guidata e le confessioni mentre alle 18,30 si terrà la recita del Santo Rosario meditato. Alle 19 la santa messa sarà presieduta dal vescovo della Diocesi di Ragusa, mons. Paolo Urso, mentre alle 20 si terrà la consacrazione di Monterosso alla Beata Vergine Maria. Subito dopo la processione per salutare la partenza del reliquario.

Reliquia 2015 il corteo processionale

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI