Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 10 Luglio 2020

La Muri Antichi perde il derby

Il derby non porta fortuna alla Copral Muri Antichi che esce sconfitta contro la Nuoto Catania con il punteggio di 10-14. Stavolta a pesare sulla sconfitta è stato l’approccio alla gara, dove la Nuoto Catania è riuscita subito ad entrare con i giri giusti e a portarsi sul 3-0 condannando i Muri ad un continuo inseguimento. Il digiuno lo rompe Rojas su rigore a pochi secondi dal termine del primo parziale. Lo stesso Rojas porta i Muri sul -1 ad inizio secondo parziale ma la Nuoto Catania colpisce con Generini e Torrisi rispedendo al mittente i tentativi di aggancio della Copral. Il terzo tempo è quello che segna di fatto la fine della contesa. I Muri sbagliano in maniera grossolana diverse scelte, la Nuoto Catania invece si dimostra concreta sia con l’uomo in più che a uomini pari. Il 5-12 (massimo svantaggio) diventa insormontabile per i ragazzi di Scorza che nel quarto parziale riescono solamente a rendere meno amara la sconfitta grazie ad un parziale di 4-2.

“Purtroppo abbiamo regalato i primi minuti – ammette Spinnicchia - cambiare inerzia contro una buona squadra poi diventa difficile. La cosa che ci da fastidio è quella di aver commesso errori senza veri motivi tecnici. Anche un errore ciascuno si trasforma in 13 errori che nell’economia di una partita sono tanti. Dobbiamo attenzionare gli schemi difensivi e ridurre al minimo gli errori per affrontare le prossime decisive sfide salvezza al meglio delle nostre possibilità. Abbiamo prodotto comunque tanto, a tratti ci sono state buone trame di gioco ed è per questo che il fatto di essere una squadra giovane non può essere un alibi”.

“Non siamo stati intensi sin dall’inizio – le parole di mister Scorza - abbiamo commesso i soliti errori, soprattutto dal punto di vista difensivo. In attacco in alcuni frangenti non ci sono stati i tempi giusti e sono degli aspetti su cui dobbiamo ancora lavorare tanto. Dobbiamo sperare nelle prossime partite, i risultati di oggi ci penalizzano parecchio però dobbiamo reagire e tornare a fare punti”.

COPRAL MURI ANTICHI-DMG NUOTO CATANIA 10-14

COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, R. Riccioli, V. Nicolosi 1, D. Zovko 2, A. Leonardi, G. Garozzo Di Grazia 1, A. Rojas Borges 2, M. Garozzo Di Grazia 1, G. Ercolani, V. Belfiore 1, L. Muscuso 1, F. Basile 1, F. Nicolosi. All. Scorza.

DMG NUOTO CATANIA: L. Castorina, G. Generini 2, M. Ferlito, G. Polifemo, T. Scollo, G. Cristaudo, G. Torrisi 4, A. Scebba, N. Kacar 2, A. Privitera 3, E. Russo 3, S. Catania, D. Pellegrino. All. Dato.

Arbitri: Sponza e Cavallini.

Note. Parziali: 1-3, 2-4, 3-5, 4-2. Usciti per limite di falli Kacar (C) e Polifemo (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Copral Muri Antichi 3/10 + 1 rigore e DMG Nuoto Catania 4/7 + 2 rigori. Spettatori 400 circa.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI