Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 14 Luglio 2020

I Cavalieri Costa e Cegna ad Assisi per accordo di fratellanza

imagefggg

Si è svolta la 375° Cerimonia Magistrale di Nomina, durante la quale è stato firmato il Gemellaggio tra la CCCi - Confederazione Internazionale dei Cavalieri Crociati Guardiani di Pace e  A.I.C. - Associazione Italiana Cavalieri.

Si sono incontrati presso Il Cenacolo di San Francesco in Santa Maria Degli Angeli I rappresentanti: Cav. Giorgio Cegna, Presidente Della Confederazione Internazionale dei Cavalieri Crociati (CCCi) “ Guardiani di Pace “ e Cav. Vincenzo Costa, Presidente dell’Associazione Italiana Dei Cavalieri.

Il suddetto protocollo è stato visionato e sottofirmato dal Gran Cancelliere della CCCI e da tutti i responsabili Nazionale ed Internazionali presenti alla cerimonia e naturalmente dal Cav. Vincenzo Costa dell’A.I.C. sempre onorato in certi salotti di rappresentare umilmente la comunità del Crotonese.

Un altro grande passo è stato fatto in favore della fratellanza, intesa come comunione di intenti per promuovere un dialogo di Pace.

I gruppi dei Cavalieri in diversi modi stanno operando per il bene e la crescita dei progetti di Pace, Cultura e Dialogo dei quali sono portavoce i Cavalieri Guardiani di Pace.

Negli ultimi anni, sono state diverse le nazioni estere in cui la CCCi ha operato: Moldova, Romania, Albania, Siria, Libano, Yemen, Burundi, Israele, Niger, Brasile, Germania, Francia, Afghanistan, Bulgaria,Senegal, Moldova, Madagascar, Giappone, Stati Uniti.

Risulta esserre volontà comune dei Cavalieri Crociati e della A.I.C. a dire dai rispettivi Presidenti Cegna e Costa di condividere un percorso culturale, mediante l’attivazione di iniziative anche congiunte, volti a promuovere una corretta informazione in modo da garantire alla cittadinanza un adeguato grado d’informazione, anche al fine di esercitare consapevolmente i propri diritti e promuovere le forme di tutela disponibili per sviluppare forme di collaborazione che consentano perseguimento dei comuni obiettivi associativi.

In una sala gremita i Cavalieri partecipanti hanno seguito i cerimonieri, fino al pranzo conviviale nella sala antistante con il rito del taglio della torta.

wwwwwdddd

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI