Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 24 Febbraio 2024

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:210 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:193 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:411 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:544 Crotone

Il patrimonio della …

Gen 24, 2024 Hits:961 Crotone

Book Baby Boom: inizia un…

Gen 19, 2024 Hits:1052 Crotone

Alla Frassati inaugurata …

Nov 07, 2023 Hits:2393 Crotone

Book Baby Boom: una nuova…

Ott 25, 2023 Hits:2644 Crotone

Strumenti innovativi dell’Amp Capo Rizzuto per il monitoraggio delle praterie di Posidonia oceanica all’isola del Giglio

Concordia 3D_transetti

Gli strumenti per la ricerca ed il monitoraggio realizzati e collaudati dall’AMP Capo Rizzuto in collaborazione con ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) sono state inviate all’Isola del Giglio per monitorare l’impatto e lo stato di salute delle praterie di Posidonia oceanica a seguito la rimozione del relitto “Concordia”.

In particolare, si tratta di unprototipo di veicolo a traino con telecamere ad alta risoluzione in grado di riprendere il fondo marino in prospezione verticale, ideato nell’ambito del progetto Svi.Str.IN “ Sviluppo Strumenti Innovativi” recentemente concluso e che sarà riproposto per ottimizzarne ulteriormente l’efficacia.

Con tale strumento è possibile effettuare riprese in continuo, per lunghe distanze e, mediante appositi software, realizzare video mosaici ed elaborazioni 2D e 3D fondamentali per monitorare e valutare lo stato di salute e l’estensione delle praterie di Posidonia oceanica e di altre fanerogame marine, di estrema importanza per gli equilibri biologici e lo stato di salute del nostro mare.

Tale metodologia, che ha visto coinvolti l’ISPRA, con il Dipartimento I “ Monitoraggio della Qualità Ambientale Marina” e la Central QueenslandUniversity (Australia), ha riscosso particolare interesse anche in Europa ed è stata recentemente richiesta anche dall’Università di Zara – Dipartimento Scienze Marittime (Croazia) per applicazione nel monitoraggio delle praterie di Posidonia.

Grande soddisfazione viene espressa dal Presidente della Provincia Giuseppe Vallone e dal consigliere Francesco Pellegrini che esprimono il suo apprezzamento per le attività svolte dall’AMP Capo Rizzuto, realtà ormai consolidata in grado di valorizzare il territorio della provincia di Crotone anche grazie all’innovazione ed alle attività ricerca scientifica svolta, presa come riferimento anche a livello nazionale ed europeo.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI