Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 28 Ottobre 2021

E’ stato presentato il programma dei festeggiamenti in onore di San Giorgio martire

Il comitato

I solenni festeggiamenti in onore del glorioso patrono di Ragusa, San Giorgio, saranno centrati sul tema della misericordia che caratterizza l’anno giubilare. Lo ha detto il parroco del Duomo, don Pietro Floridia, in occasione della presentazione delle iniziative religiose, culturali, di intrattenimento e sportive che caratterizzeranno gli appuntamenti di quest’anno. Assieme al parroco sono intervenuti in conferenza stampa anche i rappresentanti del comitato e in particolare delle due associazioni che stanno collaborando per la migliore riuscita degli eventi programmati (Gianni Avola e Damiano Salinitro per l’associazione San Giorgio martire, Giovanni Gurrieri e Marco Guastella per l’associazione portatori San Giorgio). C’era anche lo studioso Andrea Ottaviano. “Vogliamo che anche la festa del santo patrono – ha sottolineato don Floridia – possa fornire un segnale sul tema della misericordia che si mostra non solo nel volto di Gesù Cristo ma anche attraverso le azioni dei santi. Desideriamo che i devoti e tutte le persone che si avvicinano, possano trovare un messaggio di solidarietà e soprattutto di vicinanza al Dio onnipotente che è misericordioso e che chiede anche a noi di essere misericordiosi come lo è Lui. Quella di San Giorgio è una festa molto importante, la più antica di Ragusa, quindi coinvolge la città. Importante anche per gli sviluppi e la crescita che ha avuto negli ultimi anni. Direi che abbraccia non solo la provincia ma va anche oltre. Ecco perché la festa è stata corredata di eventi di ogni genere, oltre a quelli naturalmente religiosi, per fare in modo che possano essere coinvolti i vari strati della popolazione. Tra gli appuntamenti di richiamo, dopo la presentazione del romanzo San Giorgio di Adriana Antoci, ieri pomeriggio, nell’auditorium di Santa Teresa, oggi pomeriggio, alle 18, ci sarà, all’auditorium San Vincenzo Ferreri, l’inaugurazione della mostra “San Giorgio Patrono, tradizione e culto”, con la collaborazione dello studioso Andrea Ottaviano. La mostra rimarrà allestita sino a domenica 5 giugno. Domani, domenica 29 maggio, primo giorno di festa, sarà celebrata la solennità del corpo e del sangue del Signore. Alle 11, al Duomo, ci sarà la celebrazione eucaristica con le prime comunioni Alle 18 la recita del Rosario e la coroncina della Divina misericordia, alle 18,45 la celebrazione dei Vespri mentre alle 19 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da mons. Carmelo Ferraro, arcivescovo emerito di Agrigento. Alle 20 è in programma la processione eucaristica dal Duomo di San Giorgio passando dal corso XXV Aprile sino ai Giardini iblei. Sempre domani, alle 10, nell’ex chiesa di Sant’Antonino prenderà il via la pesca di beneficenza mentre allo stesso orario, a Largo San Paolo, si terrà la prima edizione del raduno ippico “San Giorgio” a cura del Csain di Ragusa. Quindi, alle 10,30, a palazzo Arezzo di Trifiletti, in corso XXV aprile, sarà dato il via al concorso fotografico “Ibla Photo Festival”, visitabile dal 29 maggio al 4 giugno. E ancora, domani sera, alle 21, ci sarà il concerto di primavera a cura dell’orchestra di fiati San Giorgio – Città di Ragusa in programma all’auditorium San Vincenzo Ferreri. Tra gli appuntamenti da segnalare: il 2 giugno la Notte bianca della cultura (dalle 17 alle 24), sempre il 2 il concerto in onore della festa della Repubblica all’auditorium San Vincenzo Ferreri e, ancora il 2, alle 21,30 l’accensione musicale in piazza Duomo e lungo il corso XXV aprile delle artistiche luminarie oltre che dell’illuminazione artistica del Duomo. Venerdì 3 giugno, in piazza Duomo, alle 21,30, sarà proposta la commedia brillante in due atti “Tre mariti e un matrimonio” mentre sabato 4 alle 22 in piazza Duomo ci sarà il concerto di Simone Cristicchi. Quindi, domenica 5, alle 21, lo spettacolo “Opere Pupe” di e con Lucia Sardo. Al termine della processione, il gran finale artistico e fantasmagorico con Mapping 3D eseguito da Elisa Nieli e lo spettacolo piromusicale eseguito dalla premiata ditta Fratelli Vaccalluzzo di Belpasso.

La conferenza stampa di questa mattina

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI