Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 23 Ottobre 2021

Platania - Messa speciale in ricordo dei giovani defunti

Si è svolta nella Chiesa di San Michele Arcangelo di Platania (CZ) la celebrazione eucaristica, adombrata di ricordi e speranza,  per onorare la memoria dei giovani del piccolo centro del lametino prematuramente scomparsi nel corso degli anni 2012 - 2015. Una speciale celebrazione religiosa presieduta da Monsignor Giuseppe Ferraro, che ha visto la partecipazione di tanti fedeli i quali, stringendosi con affetto intorno ai familiari che ancora sono nel pianto, si sono raccolti in preghiera. All’inizio del sacro rito, davanti a tutta la comunità visibilmente commossa, sono stati letti i nomi delle giovani vite spezzate: Fiorella, Franco, Mario, Aldo, Licia, Simone, Raffaele, Roberto, Antonio, Antonello, Maria, Michele e Antonio. «La luce che emana la Croce di Cristo – ha detto monsignor Ferraro nel corso della omelia – ci fa comprendere il mistero della sofferenza. Infatti solamente nella morte di Cristo in croce troviamo risposta ad essa e comprendiamo che le nostre vie di dolore sono ora aperte alla speranza in quanto illuminate dalla certezza della risurrezione. L’incontro con la tenerezza e l’amore Dio in questa chiesa, luogo di preghiera e di solidarietà, porti al vostro cuore luce e serenità». Della stesso parere don Pino Latelli che ha aggiunto: «La fede nel risorto è forza che ci sostiene nell’ora del pianto e del dolore, vie dolorose che si aprono all’annuncio di una grande speranza: il Signore Gesù non solo vince la morte ma è anche solidale con tutte le nostre vicende, con tutti i nostri dolori sino alla morte». A conclusione del sacro rito , improntato sulla fede e sulla speranza, il parroco don Pino Latelli, ha concluso con queste toccanti parole: «Il Signore, che non abbandona nessuno nella sofferenza, dunque, asciughi le vostre lacrime, consoli il vostro dolore, vi aiuti a non stancarvi mai di rivolgervi a Lui nella preghiera, e la Chiesa, nostra madre, possa sostenervi sempre nelle asperità della vita».

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI