Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 01 Marzo 2024

Funzione pubblica, confronto positivo tra Comune sindacati

sindacati

"Siamo soddisfatti di questo dialogo costruttivo e di questo metodo di confronto voluti dal sindaco Bianco e necessari a risollevare la città". È un giudizio comune espresso dai sindacalisti intervenuti oggi alla riunione convocata dal sindaco di Catania Enzo Bianco che si è tenuta nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti. Argomento principale affrontato quello legato alla funzione pubblica e quindi tutto ciò che riguarda il personale del Comune e delle Partecipate, ma anche spaziando sulle scelte strategiche per la città.
Presenti, oltre al Primo cittadino, i segretari provinciali della CGIL Giacomo Rota, della CISL Rosaria Rotolo, della UIL Fortunato Parisi, e per la UGL Giovanni Musumeci. Con loro i Segretari generali della categoria "Funzione pubblica" rappresentate da Gaetano Agliozzo della Cgil con Pina Palella, da Armando Coco per la Cisl insieme a Maurizio Attanasio e Michele Scapellato, da Stefano Passarello per la UIL con Luca Crimi, Tino Sicali e Salvo Bonaventura. Per il Comune erano presenti il Segretario Generale e Direttore Generale Antonella Liotta, il vicesindaco Marco Consoli, il Direttore del "Personale" Roberto Politano, il consulente del Sindaco Francesco Marano.
"Sono soddisfatto che questo incontro sia una grande opportunità per tutti e non un semplice elenco di problemi, comunque da affrontare, - ha detto il sindaco Bianco -. Lo spirito che lo ha animato è stato molto costruttivo anche perché abbiamo utilizzato un metodo già sperimentato positivamente su altri argomenti. Amministrazione e sindacati sono infatti stati fianco a fianco nelle recenti importanti battaglie riuscendo a dare risposte importanti ai lavoratori: le vertenze più gravi, la Micron, il tavolo prefettizio che sta dando risposte positive ai lavoratori delle aziende storicamente in crisi. Un incontro che si rinnoverà quindi con scadenze precise man mano che si dovranno affrontare tematiche importanti per la città". Il sindaco ha parlato delle criticità in particolare sulla pesante carenza di dirigenti (erano cinquanta qualche anno fa, oggi sono meno di quindici e in città come Bologna e Firenze arrivano ad 80), la diminuzione del numero dei dipendenti che si sono dimezzati negli ultimi anni, l'età media troppo alta di alcuni settori come quello dei Vigili Urbani. Bianco ha poi illustrato le iniziative intraprese per un rapido pagamento degli stipendi, grazie ad un decreto firmato a Roma, dopo un intenso lavoro diplomatico, che concederà finalmente i trasferimenti che il Comune non ha mai ricevuto quest'anno, la diminuzione delle PO, l'attenzione alla produttività. Infine il sindaco ha annunciato nella prossima giunta l'approvazione dell'atto di indirizzo propedeutico al contratto decentrato che non è rinnovato dal 2009
Dal canto suo, il Segretario Generale Liotta ha sottolineato il fatto che "in questi due anni l'amministrazione è stata immersa nell'emergenza: non tutto è stato risolto ma adesso siamo in grado di attuare una nuova politica di governance e di gestione, e un'attenzione alla trasparenza, alla legalità, all'efficienza".
"Importante giornata di concertazione e ragionamento - è stato il commento di Giacomo Rota della CGIL, accolta dal sindaco Bianco con grande attenzione, tra l'Amministrazione comunale e rappresentanti confederali e di categoria. Abbiamo discusso dei problemi dell'Ente Comune e dei suoi lavoratori, del rapporto con la città. Noi riteniamo che l'Amministrazione bene ha fatto ad avviare la concertazione. Cgil, Cisl, Uil e Ugl continueranno a lavorare su tutto questo per proseguire un rapporto positivo con l'Amministrazione, migliorare l'attenzione per il lavoratori del pubblico impiego e i servizi ai cittadini".
"La cosa più importante - ha detto Armando Coco della CISL - è stata la rassicurazione che abbiamo avuto dal Sindaco per il pagamento degli stipendi ai lavoratori. Abbiamo parlato in particolare della situazione dei precari Puc, e il Sindaco ci ha assicurato che nel prossimo incontro il primo punto sarà dedicato proprio a questa importante problematica. Abbiamo discusso anche di Macrostruttura, organizzazione e di come il Comune intende muoversi per sbloccare i concorsi sia per la dirigenza, sia per il personale".
"L'organico complessivo, in particolare dei Vigili urbani e dei dirigenti è dimezzato - sollecitato Stefano Passarello della CISL -. Sindaco e Giunta si sono impegnati, ove si sblocchino i concorsi, che ci sarà ampia garanzia a garantire una riserva adeguata alle risorse interne".
"Siamo preoccupati perché l'eta media dei dipendenti comunali è troppo alta ha detto Giovanni Musumeci della UGL - ed anche perché ci sono troppi precari. E' necessario quindi stabilizzare i precari ma anche riqualificare il personale. Occorre anche un forte progetto di rinnovamento della politica anche utilizzando strumenti come la pec per, ad esempio, convocare le sedute del Consiglio comunale. La 'carta zero' non vale solo per la pubblica amministrazione ma anche per la politica. Importante è il dialogo con i cittadini attraverso il web, il Comune ha già fatto tanto realizzando un ottimo sito Internet, lo stesso sforzo devono farlo le partecipate. Alcune vanno benissimo altre no".
La segretaria della Cisl, Rosaria Rotolo, ha marcato alcune necessità di Catania sottolineando come tanto si sia fatto ma molto resta da fare anche se i risultati positivi raggiunti, ad esempio a Librino, sono già un ottimo segnale.
"Veramente importante questa volontà di fare concertazione - ha concluso Fortunato Parisi - aprendo un confronto serio e costruttivo con le organizzazioni sindacali"

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI