Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 31 Ottobre 2020

Finalmente un docufilm su…

Ott 30, 2020 Hits:130 Crotone

Grande, un giovanissimo p…

Ott 30, 2020 Hits:111 Crotone

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1144 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1608 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1125 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1829 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2592 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2091 Crotone

Siderno - Triste degrado del Vallone S.Filippo

Il neocostituito Osservatorio Cittadino per i Rifiuti ha dato il via alle proprie attività, procedendo ad una segnalazione ufficiale al Sindaco del Comune di Siderno, al Corpo Forestale dello Stato e al Noe dei Carabinieri, circa la grave situazione in cui versa il vallone San Filippo, punto di raccordo tra la contrada Donisi di Siderno e la strada statale 106, dove sono state abbandonate ingenti quantità di rifiuti a cui successivamente ignoti hanno dato fuoco, con gravi rischi per la salute dei residenti. La segnalazione é avvenuta facendo seguito all'input ricevuto da parte del proprio delegato di zona Donisi, oltre a delle foto prevenute sulla propria pagina istituzionale di facebook. L'Osservatorio, infatti, ha nominato dei delegati di zona per ogni quartiere e contrada della cittadina  al fine di garantire un rapporto più capillare con il territorio, sul quale si effettua anche un controllo per la salvaguardia dell'ambiente e della salute pubblica.

Purtroppo, l'abbandono di rifiuti ai bordi delle strade cosi' come sui greti di torrenti e valloni é un fenomeno diffuso su tutta l'area comunale dal Novito fino al Torbido e per tale ragione l'Osservatorio chiede alle autorità competenti un maggiore controllo e che vengano fatti rispettare i divieti relativi al transito veicolare. Troppo spesso si assiste alle fiumare usate come scorciatoie e strade alternative, in cui fuoristrada e mezzi da cantiere viaggiano indisturbati e scaricano materiali di ogni genere.

Al fine di contrastare le cattive abitudini di quanti abbandonano i rifiuti ingombranti per strada o nelle fiumare, l'Osservatorio ha richiesto anche che venga fatta rispettare la determina comunale N. 823 RG del 6/9/2016 con la quale si dichiarava l'apertura al pubblico del centro di raccolta comunale, comunemente denominato isola ecologica, nella quale i cittadini potrebbero andare a conferire qualsiasi tipo di rifiuto urbano, dagli ingombranti agli elettrodomestici, compresi i rifiuti pericolosi, ma che ad oggi é inspiegabilmente chiusa, nonostante la spesa di €185.000 euro di danaro pubblico impiegato per la sua realizzazione. L'associazione auspica che l'Amministrazione risponda positivamente alle richieste avanzate e faccia valere l'interesse pubblico richiamando ai propri doveri la ditta Locride Ambiente che, secondo il capitolato speciale d'appalto per la raccolta dei rifiuti, é tenuta a rimuovere dalle strade anche i rifiuti ingombranti, ed a cui é stata affidata la gestione del Centro Comunale di Raccolta  Rifiuti.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI