Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 28 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1063 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1565 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1085 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1788 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2549 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2050 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2043 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1993 Crotone

Noto - Il vescovo: “Si”, alla misericordia del Padre di Gesù. “No” al misericordismo dell'idolo

Carissimi,
vogliamo ribadirlo con chiarezza: “Si”, alla misericordia del Padre di Gesù. “No”, al misericordismo dell'idolo. In quest’anno giubilare il magistero di papa Francesco ben ci guida e ci dirige sulle vie sante della misericordia, sia con le sue quotidiane omelie, sia con le sue Encicliche ed esortazioni apostoliche, ma soprattutto con il suo esempio di vita. Noi dobbiamo andare avanti, guardando a Lui come a un modello che ci ripresenta al vivo Gesù e la sua misericordia, attraverso la maternità e la tenerezza della Chiesa cattolica. La Diocesi di Noto ha per altro un santo patrono che è stato ed è modello straordinario di Misericordia, San Corrado Confalonieri. Guardiamo allora anche a Lui, alla sua conversione (frutto della misericordia di Dio) e alla sua vita operosa di carità. Dal mio viaggio in Africa, in visita pastorale alla Diocesi gemella di Butembo-Beni, mi sono rimaste nel cuore le opere di misericordia promosse dalla nostra Diocesi: il centro Cardiologico “Pino Staglianò” e la Scuola di formazione agraria “Nino Baglieri”, insieme a tantissimi altri gesti di prossimità che tanto bene stanno facendo alla povera gente di là. Anche all’interno della nostra Diocesi, San Corrado sta ispirando e creando diverse belle iniziative, attraverso le quali tutti possiamo impegnarci a dar corpo all’amore. Penso a quella che integra al lavoro categorie di persone disagiate (ex tossico, ex carcerati, disabili mentali) nelle nostre terre della Zisola, attraverso la Cooperativa “Si può fare”. Mi piace anche indicare la Mensa San Corrado a Noto, finalmente aperta tutti giorni, per offrire un pasto caldo ai più indigenti, ai nostri fratelli più poveri. Vorrei incoraggiare ad andare avanti con ritmo – come si sta facendo- sulle strade della carità, attraverso l’operatività della Caritas, in particolare per le iniziative direttamente riferite ai fratelli “profughi” che a frotte ormai giungono sulle nostre coste e vanno accolte “umanamente” con amore cristiano. L’amore quando è vero “prende corpo”: è generativo, sempre. Con affetto
don Tonino Staglianò
Vescovo di Noto
Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI