Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 13 Luglio 2020

Al Teatro Apollo, “George Sand: Uomo e Liberta”

Un tema certamente non facile da trasmettere con l’uso e l’ausilio del solo corpo, quello presentato dalla compagnia di danza “Astra Roma Ballet” della famosissima Etoile Diana Ferrara.

Mercoledì 30 novembre, infatti, abbiamo assistito, presso il teatro Apollo allo spettacolo “George Sand: Uomo e Liberta” organizzato dalla società Beethoven con la collaborazione del Parco scientifico tecnologico, nella stagione concertistica 2016.

Uno spettacolo che la mattina alle ore 11.00 ha visto il teatro Apollo gremito di giovani studenti, desiderosi di affermare che anche Crotone sa produrre cultura, professionalità e organizzazione, e che nulla ha da invidiare città certamente più blasonate.

La presenza di un artista e della sua compagnia come Diana Ferrara ballerina e coreografa che sa fondere insieme il puro classico accademico della grande tradizione ballettistica, con il contemporaneo artisticamente valido.

Nello spettacolo serale alle ore 21.00 invece, ai tantissimi giovani si sono accodati i cultori della grande musica desiderosi di non perdere un appuntamento tanto importante e capire come mai un tema così difficile come quello di “George Sand” avesse potuto avere tanto successo nella prima dell’olimpico a Roma.

Arte, professionalità, rigore e culto della grande tradizione sono certamente elementi predominanti di una compagnia che trasmette e presenta composizioni coreografiche che fanno la storia del balletto in Italia e nel mondo.

Il gusto del bello e della raffinatezza sostenuto da musiche intramontabili come quelle di Schumann, Beethoven e Chopin, sono stati gli elementi portanti dello spettacolo.

Un grazie alla grande arte di una Étoile come Diana Ferrara che, ancora una volta ha scelto Crotone per presentare e realizzare un evento unico nell’arte coreutica.

E Crotone con una grande partecipazione di pubblico ha saputo rispondere degnamente ad un evento del quale negli anni a venire, siamo sicuri, se ne parlerà ancora.

Un grazie vada pure ai tantissimi Calabresi e non che percorrono diversi chilometri pur di non mancare agli appuntamenti di questa splendida stagione concertistica.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI