Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 23 Febbraio 2024

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:207 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:191 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:410 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:543 Crotone

Il patrimonio della …

Gen 24, 2024 Hits:960 Crotone

Book Baby Boom: inizia un…

Gen 19, 2024 Hits:1051 Crotone

Alla Frassati inaugurata …

Nov 07, 2023 Hits:2392 Crotone

Book Baby Boom: una nuova…

Ott 25, 2023 Hits:2643 Crotone

Gravina di Catania - Il sindaco Rapisarda interviene sulla questione ATI

"Come Amministrazione comunale abbiamo già presentato ricorso avente per oggetto l’impugnazione dei verbali  dell’Assemblea Territoriale Idrica ATI 2 Catania del 01.4.2016 e del 06.4.2016”.  Così , in una nota, il sindaco di gravina di Catania Domenico Rapisarda interviene sulla questione ATI. “Nella prima seduta – continua Rapisarda - l’Assemblea ha deliberato l’approvazione dello statuto con alcune modifiche rispetto a quello originario allegato alla circolare dell’Assessore Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica utilità del 7 marzo 2016. In particolare contestiamo l’alterazione del sistema di rappresentanza dei Comuni partecipanti all’interno dell’ATI e il necessario rapporto tra la popolazione, la quota di rappresentanza/decisione dei comuni e la corrispondente quota di partecipazione alle spese. Lo statuto così modificato equipara i singoli Comuni (a prescindere dal numero di abitanti) sotto il profilo della loro rappresentanza assembleare, attribuendo ad ogni Comune socio un voto, mentre pone le spese di funzionamento in diretta proporzione alla popolazione.  Vedremo quindi – conclude il sindaco gravinese - quali saranno i risvolti della vicenda ma per il momento l'impressione è che, tanto sulle  nomine ad importanti ruoli quanto sull'applicazione dello statuto,   si stia procedendo un po' alla garibaldina;  non tenendo conto, peraltro, né dell'importanza dei servizi che l'ATI è chiamata a svolgere né delle qualità e del curriculum che necessitano a chi la deve guidare".

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI