Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 08 Luglio 2020

Incontro del Rotary su “Il significato del sonno e le sue patologie"

foto 2

 

Il giorno 22 Marzo, presso la sede del Rotary, ha avuto luogo l’incontro “Il significato del sonno e le sue patologie, a cura del Dottor Antonio Attinà.

L’iniziativa è stata organizzata dal Rotary Club di Crotone, presieduto da Michele Lucente,

che, ha inteso mettere in evidenza, in questa occasione, un tema medico-scientifico.

Il presidente Lucente ha presentato il caminetto rotariano, sottolineando l’importanza che il Rotary riveste nel divulgare argomenti d’interesse generale, sia sotto il profilo medico che sotto il profilo sociale.

Il Dottor Attina’, Dirigente del Centro di Medicina del Sonno e Fisiopatologia Respiratoria dell’ Ospedale “S. Giov. Di Dio” di Crotone, con notevole chiarezza espositiva ha iniziato la sua relazione con una citazione di Miguel de Cervantes, che sottolinea l’importanza del sonno:

” Benedetto sia chi inventò il sonno, cappa che copre tutti gli umani pensieri, cibo che toglie la fame, acqua che estingue la sete, fuoco per cui fugge il freddo….”

Il sonno, afferma il Dottor Attinà, è definito come un periodico e naturale stato di riposo durante il quale si perde la consapevolezza del mondo.

L’uomo adulto necessita di almeno 8 ore di riposo tutte le notti per garantirsi un perfetto stato psicofisico ma soltanto il 37% delle persone dorme così a lungo. La deprivazione cronica di sonno produce un debito di sonno che può determinare gravi conseguenze per la salute.

Il Dottor Attinà esamina i vari tipi d’insonnia: inadeguata igiene del sonno (esistono delle regole da rispettare per avere una buona qualità del sonno), insonnia comportamentale dell’infanzia; insonnia da farmaci (lalcol è in grado di produrre una frammentazione del sonni. L’uso di sedativi ed antidolorifici può determinare rilassamento muscolare e peggioramento di una sindrome da apnea notturna); insonnia da depressione e ansia.

Esistono, inoltre disordini disventilatori centrali (provocati da malattie neurologiche o disfunzione cardiaca) e disordini disventilatori ostruttivi (provocati da ostruzione delle vie respiratorie superiori).

La sindrome dell’apnea ostruttiva è un disturbo molto comune ma spesso sottostimato e non trattato. Si tratta della completa cessazione di flusso aereo per almeno 10 secondi nonostante la presenza di sforzo respiratorio. La presenza di questo disturbo può determinare ipertensione, malattie cardiache, ictus, depressione, eccessiva sonnolenza diurna, perdita di memoria e concentrazione.

In questi casi nel Centro di Medicina del Sonno e Fisiopatologia Respiratoria dell’ Ospedale “S. Giov. Di Dio” di Crotone, è possibile applicare al paziente dopo una attenta valutazione clinica, una terapia medica o chirurgica.

Al termine il Presidente Lucente ha inteso sottolineare che il ruolo del Rotary è quello di fare prevenzione, avvalendosi delle sue risorse e competenze, e in questo si è impegnato nel realizzare azioni concrete.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI